"Il mondo ha bisogno delle donne", la raccolta fondi di Despar

Dal 22 febbraio all'8 marzo, in tutti i supermercati Despar, Eurospar e Interspar torna l'iniziativa benefica a sostegno del CRO di Aviano

"Il mondo ha bisogno delle donne", l'iniziativa benefica che Aspiag Service realizza in tutti i supermercati Despar, Eurospar e Interspar, ritorna anche in Friuli Venezia Giulia in occasione dell'8 marzo.

L'iniziativa

Lo slogan è l'attivazione del quinto punto dell'Agenda 2030 dell'Onu relativo alla "gender equality", che le Nazioni Unite hanno considerato come strategico per lo sviluppo sostenibile. Obiettivo del progetto, quindi, è quello di creare una forte alleanza e assieme donare ad associazione che con il loro impegno creano un contesto migliore, agendo localmente per un obiettivo globale.

In Friuli

Quest'anno, la raccolta fondi che nel 2019 aveva raccolto oltre 57mila euro in soli 12 giorni, sarà dedicata al CRO di Aviano. L’IRCCS utilizzerà i fondi per acquistare dispositivi e software necessari a potenziare l’efficacia e diminuire gli effetti collaterali della radioterapia nel trattamento del cancro al seno, garantendo migliori prospettive di cura e meno coinvolgimento dei tessuti sani di cuore e polmoni.

Come funziona

Dal 22 febbraio all'8 marzo 2020, in tutte le filiali Despar, Eurospar e Interspar i clienti potranno scegliere di arrotondare lo scontrino della spesa donando direttamente in cassa. L'offerta apparirà direttamente sullo scontrino, alla voce "Per le donne".

Despar

“Siamo onorati - ha dichiarato Fabio Donà, Direttore Marketing di Aspiag Service - di poter donare il ricavato raccolto in Friuli Venezia Giulia al CRO di Aviano che entra così a far parte, per la prima volta, dei destinatari dei nostri Charity. È un onore per noi poter ricambiare con una azione concreta il grande impegno e l’abnegazione di tutti gli uomini e le donne che nel settore medico, scientifico e assistenziale che ogni giorno lavorano al CRO affrontando complesse battaglie”.

Aviano

"Siamo particolarmente grati a Despar - ha dichiarato la Direttrice Generale del Centro di Riferimento Oncologico di Aviano, dottoressa Francesca Tosolini - per aver avviato questa iniziativa a favore del CRO, stimolando con entusiasmo l’aiuto di tutti per fornire soluzioni che saranno poi disponibili per molti pazienti seguiti presso il nostro Istituto e in particolare per le donne affette da tumore al seno. Saranno così implementate ulteriormente le tecnologie e le apparecchiature esistenti in modo da garantire cure sempre più all'avanguardia e sicure. Si tratta di un atto di grande generosità che testimonia l'attenzione e la vicinanza del territorio verso il CRO
e verso i nostri pazienti”.

I trattamenti

“Per le sedi coinvolte - ha spiegato il dottor Giovanni Franchin, direttore dell’Oncologia Radioterapica del CRO - alcuni trattamenti radioterapici come quelli che interessano la mammella, specie quella di sinistra, sono particolarmente sensibili ai movimenti involontari e sono fortemente influenzati dagli atti respiratori: questo può comportare un volume di irradiazione ampio, con aumento del rischio soprattutto per il cuore e le arterie coronarie. Il sistema che intendiamo implementare, grazie a questa iniziativa, ci permetterà di gestire in modo controllato i movimenti del corpo e del respiro, erogando con molta più precisione il trattamento radiante e solo in un determinato momento dell’atto respiratorio, evitando di interessare gli organi circostanti ad alto rischio".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La regione

“Ringrazio Aspiag Service nei negozi Despar, Eurospar e Interspar - ha dichiarato il Vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia Riccardo Riccardi - per l’importante iniziativa a favore del CRO di Aviano. Il ricavato permetterà l’acquisizione di nuove tecnologiche che aiutano a diminuire gli effetti collaterali delle terapie per la cura del cancro al seno e migliorare la prospettiva di guarigione a favore dei molti pazienti seguiti dall’I.R.C.C.S.“.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuove regole da stasera: cosa succede per scuole, bar e ristoranti

  • A Codroipo apre "Molo12", il ristorante di pesce di uno chef stellato

  • Covid: C'è una vittima ed è boom di contagi, in Fvg oggi sono 219 i nuovi positivi

  • Covid 19: quattordicenne ricoverato a Udine in Medicina d'urgenza

  • Bar aperti oltre la mezzanotte, c'è una prima "vittima" delle nuove regole

  • Annullate le sagre, ma a Udine c'è un posto dove poter mangiare castagne con la ribolla

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento