menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Ti taglio le dita", pugni e minacce per scongiurare il divorzio

L'uomo, 36 anni di origini romene e residente a Pozzuolo del Friuli, aggrediva e picchiava la moglie. A scatenare la rabbia sarebbe stato l'alcol. Ora andrà a processo

Pugni, minacce e atti di violenza. Un uomo, nato in Romania e residente a Pozzuolo, proprio non voleva saperne di essere lasciato dalla moglie, che stava pensando alla separazione. Così dopo averla minacciata più volte dicendole "ti taglio le dita", è passato ai fatti, con pugni alla testa e al collo, come riporta il Messaggero Veneto. L'uomo aveva reso la vita della giovane donna di 33 anni un inferno, con continue minacce e aggressioni. A scatenare la sua rabbia sarebbe stato l'alcol nella maggior parte dei casi. Ieri l'uomo si è presentato davanti al giudice e dovrà comparire in tribunale nella prossima primavera.

Sono sempre di più i casi segnalati di donne vittime di violenza da parte di mariti, fidanzati o addirittura ex, come è successo quest'estate a Pasian di Prato, dove un uomo aveva minacciato di morte la madre e la ex fidanzata ed è stato arrestato, poco dopo l'approvazione del decreto sul femminicidio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Attualità

Coronavirus, 12 i decessi, calano i ricoveri e le terapie intensive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento