rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca

Delitto Trifone e Teresa, chiesto l'ergastolo per Giosuè Ruotolo

Terminata la requisitoria del pubblico ministero: duplice omicidio di Pordenone compiuto per odio, gelosia e carriera. Lunedì tocca alla parte civile

Il pubblico ministero, Pier Umberto Vallerin, ha chiuso questa mattina la lunga requisitoria cominciata ieri davanti alla Corte d'Assise del Tribunale di Udine. Per il duplice omicidio di Teresa Costanza e Trifone Ragone, i due fidanzati uccisi la sera del 17 marzo 2015 nel parcheggio del palazzetto dello sport di Pordenone, ha quindi chiesto la condanna all'ergastolo con due anni di isolamento diurno. Il processo riprenderà lunedì 23 ottobre con gli interventi della parte civile.

Le motivazioni

Queste le battute finali della lunga requisitoria: "L'odio di Giosuè Ruotolo verso Trifone e la gelosia verso Teresa lo avevano assalito già da tempo - ha spiegato il pubblico ministero -. Togliendoli di mezzo sparivano due rivali, due minacce viventi, due persone verso cui covava odio già da tempo, e il suo futuro sarebbe tornato ad essere roseo". "Giosuè Ruotolo - ha infine concluso - ha commesso gli omicidi per salvare la sua carriera".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Delitto Trifone e Teresa, chiesto l'ergastolo per Giosuè Ruotolo

UdineToday è in caricamento