Cronaca

Prova a scappare a piedi dalla Questura dopo il fermo

Un 23enne intercettato a bordo di una bicicletta rubata ha finto un malore dopo essere stato ripreso dai poliziotti

Denunciato per l'ipotesi di reato di ricettazione, violazione del divieto di ritorno in città e resistenza a pubblico ufficiale . E' quanto accaduto a un cittadino romeno di 23 anni, senza fissa dimora, fermato dagli agenti di una Volante mentre se ne andava in giro in sella a una bicicletta mountain bike risultata rubata. Verso le 16 di giovedì gli agenti lo hanno notato lungo il corso di una via cittadina, riconoscendo il mezzo. Una volta intercettato e identificato il soggetto è emerso il suo "storico" recente, con una serie di denunce a carico: furto con strappo, furto aggravato, danneggiamento, ricettazione di biciclette, smartphone e tablet destinati poi al “mercato nero”.

Foglio di via

Il giovane era anche stato già munito di foglio di via obbligatorio, con divieto di ritorno nel comune udinese. La bici è stata riconsegnata al legittimo proprietario, ancora in possesso dello scontrino con indicazione del numero di telaio. Dal velocipede, secondo quanto rivelato dal padrone, mancavano manopole e luci da lui acquistate e presenti prima del furto. Il soggetto, una volta in Questura, ha prima tentato la fuga a piedi e poi simulato un malore inesistente. E' stato condotto nel carcere di via Spalato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prova a scappare a piedi dalla Questura dopo il fermo

UdineToday è in caricamento