menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

«Basta parole, passiamo ai fatti»: il grido d'allarme del pattinaggio udinese

La protesta durante il saggio di Natale della società sportiva, che raccoglie un centinaio di atlete dai 5 ai 18 anni

«Basta parole, passiamo ai fatti: aiutate il Pattinaggio Udinese». La protesta dei genitori delle atlete - la società conta un centinaio di iscritte tra i 5 e i 18 anni - si fa sentire ancora una volta dopo i recenti allarmi. L’occasione per ribadire il proprio disagio è stata quella del saggio di fine anno, tra i momenti clou della stagione. Anche questo appuntamento, sentito dalle ragazze e dai genitori, è stato vissuto nella precarietà a causa delle condizioni della struttura, priva di chiusura laterale - con i conseguenti problemi in caso di pioggia e freddo - e fuori norma in diversi punti. Per il mese di gennaio sarebbero state promesse delle novità da parte del Comune, proprietario della struttura. Il Pattinaggio Udinese attende con fiducia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Attualità

Coronavirus, 12 i decessi, calano i ricoveri e le terapie intensive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento