Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca

Locali aperti per protesta: ecco chi ha tenuto le serrande alzate ieri sera

Una decina in totale in tutta la regione i ristoranti che hanno aderito alla protesta #ioapro1510: sono intervenuti carabinieri e polizia per sanzionare i titolari

Ieri sera, venerdì 15 gennaio, le prime azioni di disobbedienza da parte di pubblici esercizi in provincia di Udine e, in generale, in tutta la Regione. La Cjacarade a Udine, le Magnolie a Tavagnacco, ma anche ristoranti in provincia, a Rive d'Arcano e Nimis e anche a Trieste: in tutto sono stati una decina i ristoratori in regione ad aderire alla protesta #ioapro, contro la restrizione di orario che impone la chiusura dei locali alle 18. 

Nonostante l'associazione di categoria di riferimento, Confesercenti, avesse chiamato al rispetto delle regole, alcuni ristoratori hanno deciso di proseguire nella loro personale battaglia, ospitando diversi avventori. Nei locali che hanno deciso di rimanere aperti sono così intervenuti i carabinieri insieme alla polizia di stato, per sanzionare i titolari dei pubblici esercizi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Locali aperti per protesta: ecco chi ha tenuto le serrande alzate ieri sera

UdineToday è in caricamento