menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I genitori in protesta durante la seduta del consiglio comunale

I genitori in protesta durante la seduta del consiglio comunale

Doposcuola: fischi e proteste dei genitori in consiglio comunale

Continua la protesta dei genitori delle scuole del Lotto 1: in cinquanta si sono presentati in consiglio comunale per discutere con l'assessore all'istruzione

Consiglio comunale movimentato, ieri sera, a Udine. Il motivo? Ancora il malfunzionamento del servizio di doposcuola. Sono stati una cinquantina i genitori a presentarsi al cospetto degli amministratori per protestare rispetto all'inadeguatezza del sistema

Insicurezza sui tempi, educatori che cambiano, qualità scarsa: per i genitori il doposcuola è diventato un parcheggio e non più un servizio educativo.

A sostenere la protesta il consigliere di Progetto Innovare, ex assessore alla cultura, Federico Pirone che ha presentato un question time, di cui si è discusso proprio ieri in consiglio comunale. «Il disagio e le gravi difficoltà che hanno spinto centinaia di genitori a scrivere una lettera pubblica sono purtroppo ampiamente note a tutta la città, ma nonostante ciò l'amministrazione comunale - che ha creato questo problema - sta continuando a sottovalutare la situazione mostrando inadeguatezza e impreparazione. Alle vuote parole di dolore dell'assessore, fanno da contraltare i fatti evidenziati dai genitori che chiedono risposte e giustizia per ciò che subiscono».

La seduta del consiglio però non si è svolta in maniera pacifica, dal momento che l'assessore all'istruzione Elisa Asia Battaglia ha messo in discussione la bontà proprio delle firme raccolte, scatenando la reazione dei genitori presenti, che hanno così esposto alcuni cartelli, poi rimossi. «Sì doposcuola, no baby parking», «Una vera battaglia per la scuola» e «No bambini di serie b», questi i messaggi mostrati dai genitori.

Battaglia ha comunque continuato a rassicurare i genitori sulla continuità del servizio, aggiudicato - a partire dal prossimo 7 gennaio - alla cooperativa "La cordata inclusione e cittadinanza attiva cooperativa sociale onlus", di Brescia, confermando inoltre che ai genitori che hanno i figli iscritti nelle scuole dell'ormai famigerato Lotto 1 verrà applicato uno sconto sulla retta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, in Friuli continuano a calare ricoveri e contagi

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Schianto a Osoppo, gravissima una giovane del posto

  • Cinema

    C'è anche un'attrice friulana nella super produzione The house of Gucci di Ridley Scott

  • Cronaca

    Carnia, si fa un taglio alla testa con la motosega

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento