Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO La protesta dei detenuti in via Spalato per le limitazioni del Coronavirus

Agitazione nella casa circondariale di Udine a causa delle limitazioni imposte per le visite in conseguenza dell'emergenza Coronavirus

 

Protesta al carcere cittadino di via Spalato a causa delle forti limitazioni alle visite imposte dall’emergenza Coronavirus. Già nella serata di ieri i detenuti hanno manifestato disagio, ma da stasera la rabbia è aumentata, con urla, rumore di oggetti di metallo fatti sbattere sulle inferriate e oggetti bruciati.

Foggia, terrore in città per gli evasi dal carcere

Modena, morti alcuni detenuti, carcere inagibile

All’esterno della struttura, all’angolo tra via Ragusa e via Zara, anche una decina di familiari di alcuni detenuti, disperati per le condizioni a cui i loro parenti saranno sottoposti. «Abbiamo una quantità di colloqui al mese che, a seconda delle diverse situazioni, può variare da sei a otto – ci ha raccontato la moglie di un carcerato –. Ora, con queste nuove disposizioni, non sappiamo quando potremo avere un contatto con i nostri cari».

Potrebbe Interessarti

Torna su
UdineToday è in caricamento