Dallo spazio a Udine, la promessa di Samantha Cristoforetti ai ragazzi del Bearzi

L'astronauta, impegnata nella missione dell'Agenzia Spaziale Europea, si è messa in contatto questa mattina con gli studenti dell'istituto salesiano promettendo, al suo ritorno, una sua visita a Udine

Samantha Cristoforetti all'interno del Soyuz

Questa mattina i ragazzi dell'istituto G. Bearzi di Udine hanno dialogato con l'astronauta Samantha Cristoforetti, in orbita a circa 400 km, grazie al lavoro dei i radioamatori dell'associazione Ariss. Il collegamento è avvenuto in concomitanza con la ricorrenza dei 200 anni dalla nascita di san Giovanni Bosco, sacerdote educatore dei giovani e del 75° anno di presenza salesiana a Udine.

Il collegamento è stato preparato nella palestra dell'Istituto dove i bambini delle elementari, i compagni delle medie e delle superiori si sono radunati per ascoltare la voce e le esperienze dell'astronauta italiana e per porle anche alcune domande, come quella che vi proponiamo nel video qua in basso, rivolta da un piccolo e timido studente: "Quando torni, vieni a trovare la nostra scuola di Don Bosco?". Immediata la risposta della nostra estrosa e simpatica Astrosamantha: "Se questo è un invito, lo accetto volentieri!". Ricordiamo che solo il 3 gennaio scorso  Samantha aveva salutato il Friuli dallo spazio con un bel post su Facebook.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Alcune informazioni sulla nostra astronauta: Samantha Cristoforetti, prima donna italiana nello spazio e settimo astronauta italiano, vola come astronauta Esa per conto dell'Agenzia spaziale italiana (Asi) in base ad un accordo speciale tra l'Asi e la Nasa. La sua missione è denominata Futura e il collegamento con Udine avverrà con il sistema chiamato "telebridge" e sarà gestito Antonio Baldin, radioamatore Ariss. Partita dal Kazakistan a bordo della navicella Soyuz lo scorso 23 novembre, Samantha trascorrerà quasi sei mesi sulla Stazione spaziale internazionale, laboratorio spaziale più grande di un campo di calcio e spesso nitidamente visibile a occhio nudo durante i suoi passaggi notturni sul continente europeo. Durante il collegamento radio, parlerà con gli studenti degli esperimenti fisici/biochimici propri di questa missione ed anche di quelli relativi al corpo umano in condizioni di microgravità.

Samantha si è addestrata, in vista della sua missione, in robotica, attività curriculare anche per molti degli allievi del polo salesiano. Racconterà del lancio e delle sensazioni durante il volo, delle esperienze a bordo dell'avamposto orbitante. Moltissime sono le domande formulate dagli allievi attraverso temi, lettere ed attività specifiche. Nei sette minuti possibili per mantenere il ponte radio, solo le più interessanti avranno l'onore di ricevere risposta direttamente dal capitano Cristoforetti che spiega: "Da parte mia, dovuto solo trovarmi pronta sul canale giusto al momento giusto: è molto importante, perché abbiamo bisogno della visibilità in linea d'aria con la stazione radioamatoriale a terra e il passaggio dura solo una decina di minuti". Dopo il collegamento dello scorso dicembre con due scuole pugliesi, l'astronauta ha manifestato il suo entusiasmo per questa iniziativa dell'Asi: "Mi hanno veramente colpita tutte le domande: i ragazzi hanno dimostrato grande interesse e conoscenza della scienza e della tecnologia, dandomi grande speranza per le nostre future generazioni di scienziati e ingegneri". I ragazzi del Bearzi si sono impegnati ad approfondire il tema "Una giornata da astronauta: come si dorme, come si lavora, come si mangia nello spazio". Desiderio dell'Agenzia spaziale europea e della nostra astronauta è quello di costruire pian piano una piccola "videoteca" sulle tematiche spaziali, sviluppata dai giovani con il linguaggio dei giovani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale a Tarcento, la vittima è un 39enne di Majano

  • Mestre, 24enne di Osoppo muore per sospetta overdose

  • A 24 anni apre il primo e unico negozio in regione di alimentazione naturale per cani

  • Razzia di tonno in scatola, fugge dalla Lidl con un bottino di 90 scatolette

  • Incidente mortale sulla Udine-Venezia, raffica di soppressioni e ritardi

  • Riapre il Liberty: nel locale di viale Ledra rivivranno le anime del PiGreco e del Wellington

Torna su
UdineToday è in caricamento