rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
stereotipi di genere / Villaggio del Sole / Piazzale Valle del But

C'è una nazionale di calcio che ancora fa sognare: cominciano gli Europei e da Udine sale l'appello della tifoseria

Get Up, trascinata dall'entusiasmo dall'ex numero 10 della nazionale di calcio femminile Florinda Ciardi, ha organizzato le proiezioni delle partite dell'Europeo al bar Neruda di Udine

Troppo importante per essere snobbato: l'Europeo di calcio femminile che comincerà mercoledì 6 luglio, avrà come protagonista la nazionale italiana e, in città, c'è chi non vuole perdersi nemmeno un incontro. E così, per la seconda volta dopo la felice esperienza del 2019, quando le azzurre entusiasmarono il pubblico durante il Mondiale di Francia, Udine si prepara alle partite più attese. Ancora una volta a farsi carico dell'organizzazione è Florinda Ciardi, ex calciatrice della nazionale che vive a Udine ormai da tempo e proprio quella casacca azzurra l'ha indossata nel 1999, al tempo della prima partecipazione a un Mondiale dell'Italia. Ora Ciardi collabora con l'associazione giovanile di promozione sociale Get Up e, proprio grazie al supporto dell'associazione, ha trovato il modo di tornare a coinvolgere Udine nelle imprese delle azzurre. Il gruppo ha coinvolto, insieme alle amiche e agli amici di Arci Udine Pordenone, Circolo Arci Misskappa, Circolo Arci Bar Sport, Alfi, ANPIS FVG, È vento nuovo, il bar Neruda, che si trova in piazzale Valle del But 4, nel quartiere di San Domenico. Queste le date in cui sono state organizzate le proiezioni delle partite della nazionale italiana:

10 luglio, ore 21: Francia-Italia 
14/ luglio, ore 18: Italia-Islanda 
18 luglio, ore 21: Italia-Belgio 
22-23 luglio: quarti di finale
26-27 luglio: semifinali
31 luglio: finale

Il messaggio di Get Up

Vi aspettiamo numerosissim3 per condividere delle serate di sano tifo in compagnia, dimostrando che la partita più importante da vincere è quella contro gli stereotipi di genere, in primis sui campi da calcio.
 

La locandina realizzata della fotografa Giulia Iacolutti. La foto deriva dal progetto "I don't care (about football)" di Giulia Iacolutti e Marangoni 105.

unnamed-11-9

In Evidenza

Potrebbe interessarti

C'è una nazionale di calcio che ancora fa sognare: cominciano gli Europei e da Udine sale l'appello della tifoseria

UdineToday è in caricamento