Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Programmazione Rai in friulano sempre in replica, richieste delucidazioni sulla spesa dei fondi

L'interrogazione lanciata dal Gruppo Consiliare del Patto Per L'autonomia vuole comprendere come sono stati spesi i fondi dedicati dalla convenzione integrata tra Presidenza del Consiglio dei ministri e Rai per la trasmissione di programmi radiotelevisivi in lingua friulana

Come sono state spese le risorse della convenzione integrata tra Presidenza del Consiglio dei ministri e Rai per la trasmissione di programmi radiotelevisivi in lingua friulana?

E' quello che chiede in un'interrogazione il Gruppo Consiliare del Patto Per L'autonomia.

La convenzione

A un mese dalla scadenza della convenzione, nonostante i fondi aggiuntivi, "la programmazione televisiva Rai in lingua friulana è stata particolarmente limitata, comprendendo per lo più la trasmissione di repliche. Nè sono stati stipulati contratti per l'assunzione di personale", osservano i consiglieri regionali Massimo Moretuzzo e Giampaolo Bidoli.

"Bisogna creare quanto prima una struttura autonoma per la lingua friulana a Udine, con l'assegnazione di una redazione deputata alla ideazione e produzione di trasmissioni informative e programmi di approfondimento, formata da figure specializzate e professionisti di madrelingua friulana, e di dotazione tecnologica adeguata", sollecita Moretuzzo, che definisce "inaccettabile" la disparità di trattamento con altre minoranze linguistiche i cui diritti sono salvaguardati da convenzioni che "riconoscono finanziamenti e spazi di programmazione e di informazione redazionale ben più elevati di quelli cui noi chiediamo di accedere. Nella programmazione radiotelevisiva del servizio pubblico si garantisca al friulano almeno la stessa presenza prevista per la lingua ladina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Programmazione Rai in friulano sempre in replica, richieste delucidazioni sulla spesa dei fondi

UdineToday è in caricamento