menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Social housing dentro l'ex Osoppo, con affitti calmierati e un asilo

Il progetto prevede la costruzione di una nuova palazzina all'interna dell'ex caserma Osoppo e la realizzazione di una scuola dell'infanzia

Una palazzina di nuova costruzione dove prenderanno posto diversi appartamenti e un asilo, completo di nido e materna. Questo è il Social Housing che dovrebbe prendere vita grazie al progetto "Experimental City”, ha deliberato il trasferimento di proprietà dell’immobile “Ex Caserma Osoppo” di via Brigata Re in favore della Finint SGR e la conseguente realizzazione di una scuola dell’infanzia nell’ambito del Progetto “Social Housing”.

La riqualificazione delle periferie

Il bando per la riqualificazione delle periferie prevede anche il coinvolgimento di soggetti privati, in particolare, il progetto “Experimental city” intende attuare una serie di interventi nella zona est della città e nell’area della “Ex Caserma Osoppo”. In relazione a tale progetto è stato deliberato il trasferimento di proprietà dell’immobile in questione a favore della Finint SGR, previa realizzazione degli interventi di demolizione, bonifica e di urbanizzazione primaria e secondaria a cura e spese del Comune di Udine. 

Il valore dell'immobile

Sulla base dei correnti valori di mercato per beni simili e in relazione alle quotazioni, il prezzo di vendita dell’immobile, in relazione ai metri quadrati richiesti (11.000 circa) e al valore attuale del terreno, è stato stimato intorno ai 65,00 euro per mq, per un totale di 715.000 euro.

La costruzione di un asilo

Tenuto conto che il progetto denominato “Experimental city” prevede anche la realizzazione di spazi di relazione a disposizione della cittadinanza, la Giunta ha deliberato che il pagamento del prezzo di cessione dell’immobile venga compensato con la costruzione di un’opera di rilevanza sociale, in questo caso specifico, con la realizzazione di una scuola dell’infanzia, comprendente nido e materna, che potrà far fronte alle esigenze delle numerose famiglie che abitano la zona est della città.

I dubbi

Il precedente esperimento di social housing non ha ancora portato agli effetti sperati, ovvero quello di riempire una palazzina pensata per famiglie e nuclei con Isee bassi. Stiamo parlando di Borgo Lumi, le palazzine in via Lumignacco inaugurate lo scorso marzo e ancora rimaste quasi del tutto vuote. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento