Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

A lezioni di "orto" con la maestra Giada, il progetto di una giovane insegnante

Un progetto interdisciplinare dedicato ai più piccoli per riavvicinarsi alla natura imparando ad apprezzarla e a rispettarla: l'idea è della maestra Giada Zufferli di Fagagna.

La lezione

Un progetto oltre al Covid, oltre alle restrizioni per permettere ai più piccoli di mantenere una connessione con il mondo che li circonda che non sia soltanto virtuale.

E' il progetto "Orto didattico" di Giada Zufferli, 28 anni insegnante alla scuola primaria di Fagagna.

"Si tratta di un progetto interdisciplinare rivolto alle classi terze della scuola - racconta la giovane insegnante - L'obiettivo è quello di unire materie come scienze e geografia in modo concreto, passando dalla teoria alla pratica. Grazie alla dirigente scolastica, abbiamo messo in piedi un vero e proprio progetto green dove insieme ai bambini facciamo lezioni di botanica, seminando le piante che verranno poi trapiantate nel giardino scolastico. Si tratta di qualcosa di più del semplice capire come nasce e cresce un'essenza - prosegue - E' interconnessione tra le materie, tra i concetti, l'imparare a realizzare con mano ciò che si è appreso durante le lezioni".

Un momento importante anche per gli alunni che partecipano con l'entusiasmo e la curiosità propria solo dei bambini.

"E' un progetto che riavvicina alla natura, e allo stesso tempo un'ottima occasione di parlare di sostenibilità ambientale, di inquinamento - conclude - insomma un modo per sensibilizzare fin da piccoli, riscoprendo anche la terra come immenso valore del nostro territorio"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A lezioni di "orto" con la maestra Giada, il progetto di una giovane insegnante

UdineToday è in caricamento