Lignano, un progetto per promuovere la lettura

Si chiama 'Amo chi legge...e gli regalo un libro' e permetterà di regalare alla biblioteca comunale un libro tra quelli inseriti in un elenco di volumi per bambini e ragazzi

‘Amo chi legge…e gli regalo un libro’ è lo slogan della campagna nazionale di promozione della lettura cui aderisce anche la Biblioteca di Lignano Sabbiadoro.

Fino al 31 maggio è possibile diventare ‘azionista di cultura’ e regalare alla biblioteca comunale un libro tra quelli inseriti in un elenco di volumi per bambini e ragazzi, selezionati fra le novità editoriali che la biblioteca vorrebbe ricevere in dono. 

Dopo aver acquistato il libro presso la libreria gemellata ‘L’elefante bianco’ in viale Venezia G1, il libraio lo consegnerà alla biblioteca a nome dell’acquirente. 

Il meccanismo è simile a quello di una ‘lista nozze’ – spiegano gli organizzatori – e mira non solo ad aiutare la biblioteca, ma anche creare un circolo virtuoso a beneficio della promozione della lettura. La situazione delle biblioteche pubbliche negli ultimi anni ha raggiunto infatti livelli di criticità preoccupanti perché i fondi destinati all’acquisto di libri sono stati ridotti drasticamente”. 

Per sopperire in parte a questa carenza e sensibilizzare sulla necessità di finanziamenti adeguati è nato il progetto con cui l’Associazione Italiana Editori, in collaborazione con AIB (Associazione Italiana Biblioteche) e ALI (Associazione Librai Italiani), ha coinvolto il mondo del libro e i cittadini lettori in un circolo virtuoso che porta i libri nuovi nelle biblioteche e poi da lì nelle case e nelle mani di tutti.

“Amare la lettura significa anche capire l’importanza del ruolo che rivestono le biblioteche pubbliche per la crescita culturale del Paese – proseguono i referenti - . La Biblioteca di Lignano ha scelto di indirizzare il dono del libro verso la produzione editoriale per ragazzi, settore al quale da sempre rivolge un’attenzione particolare. I titoli suggeriti fanno parte di una lista redatta a livello nazionale, che la biblioteca ha integrato in base alle proprie esigenze mirate alla qualità”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Piangevano tutti». L'incredulità e la tristezza dei dipendenti della Safilo

  • Stesa a terra in strada, si pensa a un incidente ma in realtà è un'ubriaca inseguita dal marito

  • Chiude la Safilo di Martignacco, 250 persone senza lavoro

  • Entra in bar e punta il fucile contro un cliente per un commento di troppo

  • Riapre il Liberty: nel locale di viale Ledra rivivranno le anime del PiGreco e del Wellington

  • Canta il coro gospel, più di 10 intossicati finiscono in ospedale

Torna su
UdineToday è in caricamento