menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il cibo non piace ai profughi, che costringono a chiamare i carabinieri

Momenti di tensione nella serata di lunedì alla Casa dell'Immacolata di San Domenico. Solo l'intervento degli uomini dell'Arma ha permesso di calmare la situazione

Un gruppo di profughi ospiti della ‘Casa dell’Immacolata’ di Udine, composto da cinque persone, nella serata di ieri si è reso protagonista di un episodio che farà discutere. Gli stranieri hanno protestato perché il cibo loro offerto dalla struttura di accoglienza non sarebbe stato né abbondante e nemmeno di buona qualità. 

La situazione è stata talmente di difficile gestione che gli operatori del centro sono stati costretti a far intervenire i carabinieri per sedare la protesta. I militari dell’Arma, insieme ai volontari del centro, sono riusciti a riportare la calma spiegando ai profughi che il cibo fornito era italiano e di qualità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, in Fvg 267 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento