menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Prefetto vuole 40 profughi a Malborghetto, ma il sindaco non ci sta

Il primo cittadino del comune della Valcanale non gradisce affatto la soluzione prospetatat dalla rappresentanza del Governo

«Sono pronto a incatenarmi». Boris Preschern, sindaco di Malborghetto, non ci va leggero sulla questione profughi. A Il Gazzettino ha parlato chiaramente, dopo la telefonata con cui il prefetto di Udine gli preannunciava l'arrivo di 40 persone. Le dichirazioni riportate dall’edizione udinese del quotidiano: «Non esiste che un paese di 250 abitanti come Malborghetto si faccia carico di 40 profughi. Sarebbe come metterne 20mila a Udine, è inconcepibile. Non sono razzista, il problema c'è e sono consapevole che vada risolto, ma contesto la scelta del prefetto nel metodo e nelle proporzioni. Nel metodo, in particolare, perché è un problema che riguarda tutti i Comuni e tutti dobbiamo, equamente, fare la nostra parte e non solo quelli più decentrati o meno popolosi».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: 9 decessi, calano ricoveri e terapie intensive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento