Cronaca

Prof salta la scuola per anni e crea un danno da oltre 100mila euro

La Guardia di Finanza ha scoperto che i certificati per i 769 giorni di assenza in tre anni erano illegittimi. In realtà, l'uomo faceva il consulente e guadagnava un sacco di soldi

In tre anni scolastici, un professore di un istituto scolastico di Pordenone ha accumulato ben 769 giorni di assenza. Tutto secondo la legge, in teoria, visto che l'uomo aveva presentato certificazioni mediche e richieste di congedo parentale. Ma la realtà si è dimostrata ben diversa: tutte quelle assenze sono risultate illeggittime. E l'uomo è ora indagato dalla procura per truffa ai danni dello Stato e per aver utilizzato certificazioni false. Fondamentale l'indagine condotta dalla Guardia di Finanza di Pordenone. 

I fatti

Dagli accertamenti condotti, anche attraverso acquisizioni di documenti e testimonianze, è emerso come nei periodi di assenza per malattia o per necessità di fruire di congedi parentali, il professore svolgeva, in realtà, attività lavorative retribuite, principalmente consulenze aziendali, a favore di società private e di enti pubblici. Il docente ha quindi percepito, per  queste assenze certificate, le previste indennità : circa 13 mila euro, a carico dell’Inps. In più il professore non aveva ottenuto nè l'autorizzazione dall’amministrazione di appartenenza a svolgere queste consulenze. Ma non aveva nemmeno dichiarato agli enti e società presso i quali avrebbe svolto la sua attività professionale, di essere un dipendente pubblico. Non solo, ha disatteso anche l'obbligo, previsto dalla normativa che disciplina il pubblico impiego, di comunicare all’Istituto tecnico pordenonese quanto guadagnato con le attività svolte presso altri. La cifra si aggira intorno ai 97 mila euro.

Il Giudice per le indagini preliminari di Pordenone, su richiesta della Procura della Repubblica, ha emesso un provvedimento di sequestro preventivo di 13 mila euro corrispondenti alle indennità anticipate dalla scuola e illecitamente percepite dal professore. Provvedimento che è stato successivamente confermato anche da parte del Tribunale del Riesame. Quindi la Procura Regionale presso la Sezione Giurisdizionale della Corte dei Conti del Friuli Venezia Giulia ha valutato un danno erariale di complessivi 110 mila euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prof salta la scuola per anni e crea un danno da oltre 100mila euro

UdineToday è in caricamento