menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'aula del tribunale di Udine dove si è tenuta l'udienza

L'aula del tribunale di Udine dove si è tenuta l'udienza

Processo vaccini: "Emanuela Petrillo confida nella giustizia, lei ha vaccinato i bambini"

L'udienza prevista per oggi a Udine, che vede come imputata l'assistente sanitaria trevigiana, è stata rinviata al 15 ottobre. L'avvocato Chiara Pianon è intervenuto sulla vicenda

Si è aperto stamani, davanti al Tribunale di Udine in composizione collegiale, il processo a carico di Emanuela Petrillo, l'assistente sanitaria trevigiana sospettata di aver finto di somministrare le vaccinazioni ad alcuni bambini tra il 2009 e il 2016, prima nel Medio Friuli - a Codroipo, San Daniele e Udine - e poi alla Usl numero 2 di Treviso.

Nuova udienza

La donna è accusata di peculato, omissione d'atti d'ufficio e falsità in certificati. L'udienza, fissata per l'ammissione delle prove, è stata tenuta da un collegio non titolare e per questo subito rinviata al 15 ottobre, alle ore 15.

Le parti civili

In aula hanno chiesto di costituirsi parte civile un'associazione di consumatori e altre tre famiglie, oltre a quelle già presentatesi in udienza preliminare. In quella sede si erano già costituite anche le aziende sanitarie di riferimento.

La storia

Il caso dei sospetti finti vaccini era emerso nella Marca Trevigiana, quando i colleghi della donna si accorsero di alcune anomalie. Verifiche eseguite su un campione di bambini avevano poi evidenziato elevate scoperture vaccinali.

La difesa

«La nostra assistita - ha dichiarato l'avvocato Chiara Pianon, del collegio difensivo dell'impiutata - è serena e confida nella giustizia. Lei ha vaccinato e ha fatto il suo dovere».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Tutti a vaccinarsi, mega coda in Fiera a Udine

Attualità

Coronavirus, in Friuli continuano a calare ricoveri e contagi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento