menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Prende a martellate mezza casa della compagna e le ruba 2 telefoni

Finisce nei guai un tunisino di 21 anni. Le ipotesi di reato parlano di rapina impropria, danneggiamento aggravato, tentata estorsione e tentata violazione di domicilio

Prende a martellate lavatrice e frigorifero di casa della compagna, con cui sta interrompendo la relazione. Poi le sottrae due telefoni cellulari, pretendendo in cambio un personal computer. Successivamente la spintona per guadagnarsi la fuga e, quando lei si chiude in casa, prende a calci la porta d'ingresso nel tentativo di rientrare.

Protagonista della vicenda è un tunisino di 21 anni, senza lavoro, irregolare in Italia,  stato arrestato venerdì pomeriggio a Udine dalla Polizia. Le ipotesi di reato parlano di rapina impropria, danneggiamento aggravato, tentata estorsione e tentata violazione di domicilio. Erano circa le 15.00 quando qualcuno dal vicinato, allertato dal trambusto in casa della fidanzata - colombiana di 47 anni - , ha chiamato il 113. L'uomo se n'era già andato quando la Volante è arrivata. Gli agenti lo hanno trovato subito dopo nella zona della stazione. Indosso aveva ancora i due cellulari. Il giovane è stato indagato a piede libero perché risultato inottemperante all'ordine del Questore di abbandonare il territorio italiano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento