rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca

E' il romanziere Ismail Kadare il premio Nonino 2018

Stamani alle distillerie Nonino la cerimonia di consegna dei riconoscimenti. Premiati anche il filosofo Giorgio Agamben e il progetto benefico P(our) che punta a ridisegnare il futuro del beverage

Per la Regione FVG il Premio Nonino rinsalda anno dopo anno forti radici nel territorio in cui è nato ma sa anche imporsi come evento estremamente atteso a livello internazionale, promuovendo il Friuli Venezia Giulia in tutto il mondo.
A sottolinearlo la presidente della Regione, che ha preso parte alla cerimonia di premiazione della 43ma edizione assieme al vicepresidente. 

I vincitori

Ismail Kadare è il vincitore dell'edizione 2018 del Premio Internazionale Nonino, e destinato a grandi personaggi della cultura mondiale da una giuria presieduta dal Nobel V.S. Naipaul e dove siedono, tra gli altri, Claudio Magris, Edgar Morin, Ermanno Olmi e Peter Brook.
Kadare, innamorato e critico del suo popolo, tra realtà storiche e leggende, che rievocano grandezze e tragedie del passato balcanico e ottomano, ha creato grandi narrazioni. Esule a Parigi dal tempo della dittatura «per non offrire i suoi servigi alla tirannide», ha fatto della tolleranza religiosa uno dei cardini della sua opera.

Il Premio "Un maestro del nostro tempo"

Il premio Nonino 2018 a “un maestro del nostro tempo” è stato invece assegnato al filosofo Giorgio Agamben, creatore del concetto di "Homo Sacer", essere umano la cui vita è sacra. Nei suoi studi traccia un’evoluzione, da un uomo antico che “poteva” a un uomo moderno che “vuole”, e si pone al di sopra sia delle leggi umane sia di quelle divine, aprendo la strada a un’età di olocausti. Al termina della premiazione lo stesso Agamben ha dedicato il premio ai "contadini".

Il Nonino "Risit d'Aur"

E' stato inoltre assegnato il Nonino "Risit d'Aur" (Barbatella d'oro), che ogni anno premia personaggi e iniziative che hanno l'obiettivo di preservare i territori e la biodiversità. Quest'anno va al progetto benefico internazionale "P(our)" fondato nel 2016 da Alex Kratena, Ryan Chetiyawardana, Jim Meehan, Simone Caporale, Monica Berg, Joerg Meyer e Xavier Padovani, che si pone l'obiettivo di creare una comunità globale di bartender, baristi, sommelier, birrai, distillatori e produttori di vino che possa stimolare e reinventare il mondo del beverage attraverso nuove idee, conoscenze, ispirazioni, esperienze, valori. 


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' il romanziere Ismail Kadare il premio Nonino 2018

UdineToday è in caricamento