Studenti friulani conquistano il podio di un prestigioso concorso nazionale

Il gruppo di studenti della seconda del liceo classico Paolo Diacono di Cividale è arrivato secondo al concorso "I Colloqui Fiorentini": premiati in videocollegamento dalla giuria

Immagine d'archivio

Beatrice Bertossi, Dafne Comelli, Chiara Iussa, Joel Lovat e Chiara Helena Orawiec sono il gruppo di studenti della seconda del liceo classico "Paolo Diacono" di Cividale del Friuli che si è aggiudicato il secondo premio a "I Colloqui fiorentini", concorso nazionale ideato dall’associazione “Diesse - Firenze e Toscana”, in collaborazione con il MIUR - Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

Il premio

I cinque giovani sono stati premiati nei giorni scorsi in videocollegamento della giuria del concorso, che si è svolto dopo due giorni di convegno online rivolto a tutti gli iscritti. L'autore proposto per questa edizione è stato Cesare Pavese, e il gruppo di Cividale si è confrontato nella preparazione di una tesina che ha preso in esame il romanzo "La luna e i falò" di Pavese. Il loro lavoro, intitolato "Andare e tornare: capire e soffrire per sentire", ha convinto la giuria per il lavoro di analisi e ricerca svolto.

Come funziona

Il concorso nazionale “I Colloqui fiorentini” propone agli studenti delle scuole secondarie superiori un percorso di approfondimento sui maggiori autori della letteratura italiana volto a valorizzare le capacità espressive degli allievi. Il progetto attrae un numero sempre maggiore di allievi; quest’anno hanno aderito anche ragazzi di una scuola di Londra e una di Bruxelles. Il valore aggiunto del progetto consiste nel lavoro di preparazione della tesina, che viene portato avanti come vero ‘colloquio’ con l’autore, favorendo approfondimenti culturali a livello storico, letterario e artistico e valorizzando gli interessi e le capacità espressive degli studenti a livello narrativo, saggistico e artistico.

Dalla scuola

Soddisfatti del premio anche il rettore del convitto, Luca Gervasutti, e la docente Fabrizia Orsaria, che ha accompagnato i ragazzi nel percorso di analisi, studio ed elaborazione del progetto. “Per tutto il gruppo di lavoro la preparazione dell’elaborato è stata entusiasmante e gratificante in sé. Ha comportato un impegno extra scolastico costante tramite incontri settimanali pomeridiani per tutto il periodo di preparazione del progetto, durato circa tre mesi (ndr. Periodo precedente alla diffusione del Covid-19). È stato notevole osservare come le difficoltà dell'impresa abbiano aguzzato l'ingegno dei ragazzi e abbiano contribuito a produrre idee e considerazioni eccellenti, riconosciute dalla giuria", ha osservato l'insegnante.

“Un’esperienza di crescita formativa importante di cui, ancora una volta, i nostri ragazzi ci hanno reso orgogliosi - il commento di Luca Gervasutti - è il quarto anno consecutivo che il CNPD sale sul podio al concorso nazionale “I Colloqui Fiorentini” e questi risultati rappresentano un riconoscimento significativo per il lavoro di ‘squadra’ che viene svolto con impegno e serietà costanti”.

E' sarà mattino-3

(Una produzione artistica dei ragazzi ad accompagnamento della tesina)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm e spostamenti verso i congiunti fuori regione: cosa succede dal 16 gennaio

  • Il Fvg è arancione: ecco tutte le regole in vigore da domenica 17

  • Verso la zona arancione: cosa cambia in Friuli Venezia Giulia e da quando

  • La "nuova era" finisce presto, stop alla produzione della birra friulana Dormisch

  • Coronavirus in Fvg, 20 vittime e 739 ricoveri: numeri drammatici

  • La puntata di 4 Ristoranti girata in Carnia visibile in chiaro

Torna su
UdineToday è in caricamento