rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Premiazione del concorso "La Cultura Sociale e Solidale Vista dai Giovani"

Festa di solidarietà con premiazione degli studenti protagonisti del concorso tema e video sulla cultura socio - solidale. 39 scuole partecipanti e € 4.200 in buoni acquisto ai migliori temi e cortometraggi. Ventesima edizione dell'iniziativa che pone i giovani al centro e permette di conoscere l'opinione delle nuove generazioni su tematiche d'attualità

Mattinata di festa dedicata ai giovani e alla cultura sociale e solidale all'auditorium Zanon in occasione di “Solidalmente Giovani”, la manifestazione promossa dal Comitato Sport Cultura Solidarietà nel corso della quale sono stati consegnati buoni acquisto per un valore complessivo di € 4.200,00 agli studenti vincitori della ventesima edizione del concorso “La Cultura Sociale e Solidale Vista dai Giovani”, a cui hanno aderito trentanove scuole secondarie di primo e secondo grado dell'intera Regione.

Solidalmente Giovani - festa di solidarietà con premiazione degli studenti allo Zanon

Disagio sociale e giovanile, sport e solidarietà, acqua bene comune, giovani e anziani, lotta agli sprechi e vecchie e nuove migrazioni, queste le tracce su cui gli studenti sono stati invitati a cimentarsi in forma di elaborato scritto o cortometraggio provando ad aggiudicarsi buoni acquisto SME dal valore di oltre quattromila euro.

La commissione giudicante ha assegnato ventidue riconoscimenti di cui  diciotto per la sezione temi - sei per le scuole medie, sei per il biennio e sei per il triennio delle scuole superiori - e quattro per la sezione cortometraggio, equamente distribuiti fra le scuole medie e superiori.

La mattinata, condotta da Francesca Spangaro ed inframezzata dalle esibizioni del liceo coreutico del Collegio Uccellis di Udine, del New Faboulose Circus Copernicus e del Marinelli Gospel Choir, è stata arricchita di contenuti socio-solidali con la consegna di riconoscimenti alle associazioni onlus e alle scuole che hanno preso parte al progetto “Dai e Vai”, che da dodici anni costituisce l'occasione per praticare attività sportive integrate fra giovani studenti e persone disabili.

Giorgio Dannisi e Milvia Bertoni, ideatori e membri della commissione del concorso, esprimono soddisfazione per il raggiungimento di un traguardo impensato come quello delle venti edizioni nel corso delle quali non sono mancate difficoltà organizzative e cambiamenti della società; ciò che invece è rimasta intatta è la volontà di mettere i giovani al centro dando loro l'opportunità di esprimersi su tematiche di stretta attualità che, in veste di cittadini del domani, li coinvolgono in prima persona.

Plauso per l'attualità ed il valore educativo dell'iniziativa è stato espresso dal Sindaco di Udine Furio Honsell e dal Vicepresidente CAFC Eddi Gomboso, che hanno focalizzato l'attenzione sull'importanza di sensibilizzare fin dai banchi di scuola i più giovani ai valori della solidarietà. Tra i Dirigenti Scolastici presenti Annamaria Pertoldi dell'ITC Zanon e Roberta Bellina dell'Educandato Uccellis di Udine hanno sottolineato come l'iniziativa costituisca un contesto privilegiato per conoscere l'opinione delle giovani generazioni, chiamate a riflettere e a far riflettere su quanto sta accadendo a livello internazionale.

Il progetto è realizzato in collaborazione e con il patrocinio di Fondazione Friuli, Regione Friuli Venezia Giulia, Direzione Regionale della Scuola, Associazione Comunità del Melograno Onlus, Centro Servizi Volontariato e FISH regionali, a cui si affiancano CAFC e SME.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Premiazione del concorso "La Cultura Sociale e Solidale Vista dai Giovani"

UdineToday è in caricamento