menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Prelievi al bancomat con le tessere rubate facendo smorfie e boccacce

Un udinese di 34 anni è accusato di aver intascato le somme prelevate indebitamente da due diversi bancomat sottratti a un'anziana di Cervignano e una di Fagagna

Denunciato per ricettazione e indebito utilizzo di carte di pagamento. Il provvedimento ha colpito un cittadino udinese 34enne, accusato di essere il responsabile di quattro prelievi fraudolenti effettuati a Trieste e a Cervignano lo scorso mese di agosto, per importi che si attestano attorno alle centinaia di euro.

In base alle indagini dei carabinieri uno dei bancomat usati era di proprietà di un’anziana di Cervignano cui a inizio agosto era stata sottratta la borsetta mentre l'altra tessera era contenuta in un portafogli sparito l’anno scorso a una cinquantenne di Fagagna. I prelievi sono riusciti grazie al fatto che all'interno della borsa e del portafogli erano segnati i codici PIN delle carte.

L'uomo è stato identificato dalle telecamere del servizio di videosorveglianza di una delle due banche. Per evitare quanto accaduto ha usato uno stratagemma rivelatosi poco efficace: davanti alla telecamera faceva infatti delle smorfie per non essere riconosciuto.

HA FATTO SPARIRE DAL BANCOMAT DEI GENITORI OLTRE 42MILA EURO: CONDANNATA

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: 9 decessi, calano ricoveri e terapie intensive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento