Mercoledì, 27 Ottobre 2021

Fontanini ritira l'idea dei posti auto: «Non facciamo niente, per l'amor di Dio»

La decisione è stata comunicata ieri sera in Consiglio Comunale dopo la pedalata simbolica dell'opposizione. Il sindaco: «Polemica nata da una stupidaggine»

No agli stalli riservati ai consiglieri comunali; nessun privilegio ai politici eletti. Il primo cittadino, Pietro Fontanini, è intervenuto ieri sera, durante la sua seconda seduta consiliare, rispondendo agli esponenti del Partito Democratico e di Innovare che nel pomeriggio di ieri lo avevano attaccato sui posti auto recandosi a Palazzo D'Aronco in sella alle loro biciclette. Una provocazione che ha portato il primo cittadino ad accettare il dietrofront specificando, però, che l'idea, abbozzata durante la prima seduta del 28 maggio scorso, era solamente una delle proposte che aveva in mente per riavvicinare i cittadini alla Cosa Pubblica. 

Stallo riservato al sindaco. Fontanini: «Non ho l'età per arrivare in bicicletta»

«Dobbiamo invertire il calo di partecipazione, studiando dei metodi per far sì che la gente ritorni a partecipare e a dialogare con coloro che sono delegati alla Cosa Pubblica. Sotto questo aspetto ho fatto un cattivo esempio che vi ha scandalizzato. Quando ho detto che per dare dignità ai consiglieri comunali si poteva dargli un posto macchina ai consiglieri a 2-300 metri da Palazzo D'Aronco. Vi siete scandalizzati. Non facciamo niente, per l'amor di Dio. Se dobbiamo fare una polemica su una stupidaggine del genere. Resto veramente perplesso perchè ho fatto solo un esempio per quanto riguarda quei piccoli servizi che potrebbero essere messi a disposizione dei cittadini. 
Ho chiesto ai giornalisti di verificare se il sindaco di una città nel resto d'Italia non può avere un posto macchina per sostare. Io penso di essere una rarità nel panorama italiano, ma questo non mi crea nessun problema. 
Ho chiesto, caro Giacomello, al commissario della Provincia di Udine se potevo parcheggiare nel cortile della Provincia e il commissario mi ha concesso questo privilegio. Non so se è un privilegio o se lei vuole che io da casa mia arrivi in bicicletta in Comune come avete fatto voi oggi. Purtroppo non è sempre facile arrivare in bicicletta e forse non ho più l'età per essere così scattante sulle due ruote».

"No ai privilegi": l'opposizione si reca in bicicletta al Consiglio Comunale

Video popolari

Fontanini ritira l'idea dei posti auto: «Non facciamo niente, per l'amor di Dio»

UdineToday è in caricamento