menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Poste Italiane cambia il CAP a 3 comuni del Friuli Venezia Giulia

Novità per 2 località friulane e una del goriziano. Da oggi Poste Italiane ha messo in vigore in nuovi Codici di Avviamento Postale per Petegada, Rivignano e San Michele al Carso. Per sei mesi rimarranno comunque validi anche i vecchi codici

Avete ancora la romantica e vecchia abitudine di spedire lettere e cartoline? Allora fate attenzione che ci sono novità in vista in 261 comuni italiani. Poste Italiane infatti ha deciso di cambiare per alcuni paesi, località, frazioni, nuovi accorpamenti di comuni, ecc...  il famoso 'Cap' di riferimento, ovvero i codici di avviamento postale.
Il cambiamento è in vigore da oggi, anche se i vecchi Cap resteranno comunque validi per i prossimi sei mesi. Poste Italiane dichiara che "tutto è finalizzato al miglioramento del trattamento automatico della corrispondenza nella fase di smistamento e di recapito". Il codice di avviamento postale, fondamentale per le spedizioni e lo smistamento, sarà così molto più specifico dell'area geografica di riferimento e agevolerà l'arrivo e la spedizione della corrispondenza.

In Friuli Venezia Giulia la novità riguarda 3 località: San Michele del Carso in provincia di Gorizia (dove si passa dal vecchio cap 34078, a quello nuovo: 34070), Pertegada , frazione di Latisana, (dove dal generico cap 33050 si passa al nuovo codice: 33053) e Rivignano che, lo ricordiamo, dal 1 gennaio 2014 si è fuso con Teor (passa dal 33050 al 33061).
Attenzione che al cambiamento dei Cap fra le varie 261 località, partecipano anche Bibione e Bibione Pineda del Comune di San Michele al Tagliamento (lì si passa dal Cap 30020 al Cap 30028)

Tra i comuni che adotteranno i nuovi codici ci sono quelli legati alle recenti modifiche amministrative che hanno generato l’istituzione di 26 recenti Comuni nelle province di Belluno, Udine, Ancona, Arezzo, Avellino, Bergamo, Bologna, Como, Ferrara, Firenze, Lecco, Lucca, Mantova, Pisa, Parma, Pesaro-Urbino, Pavia, Rimini e Varese. Si ricorda che l’ultima grande riforma del Cap in Italia avvenne a settembre 2006 e riguardò una serie di nuove località aggiunte con l’abolizione inoltre del Cap generico (xx100) per le città suddivise in zone postali.

CONSULTA IL NUOVO ELENCO CLICCANDO QUI

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: 9 decessi, calano ricoveri e terapie intensive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento