menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il nuovo ponte sul Torre non va, un terzo dei tubolari sono da cambiare

Il manufatto ha bisogno di un intervento di sistemazione dopo le analisi effettuate

Il nuovo ponte sul torrente Torre, tra Nogaredo al Torre e Chiopris Viscone, va sistemato. L’Istituto italiano delle saldature di Genova, che è stato incaricato dalla Commissario delegato per l’emergenza A4 (stazione appaltante) di verificare tutti i tubolari dell’impalcato metallico del manufatto, ha completato le verifiche richieste.

L'avvio dei lavori

I riscontri

Le analisi sono state effettuate dopo che i lavori erano stati temporaneamente sospesi a seguito della rottura di un tubolare durante il montaggio del ponte. Sulla base dei risultati ottenuti sarà quindi possibile individuare con precisione i tubolari non conformi e quindi l’impresa alla quale sono stati appaltati i lavori potrà provvedere alla loro sostituzione. Indicativamente, la sostituzione dovrebbe riguardare circa un terzo dei tubolari, mentre sono risultati conformi sia le lamiere sia gli angolari utilizzati per l’impalcato. Pertanto, l’intervento di sostituzione sarà certamente importante ma non comporterà lo smontaggio e il rimontaggio completo dell’intero manufatto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Attualità

Coronavirus: 9 decessi, calano ricoveri e terapie intensive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento