rotate-mobile
Tradizioni

Pignarul a rischio a causa dello smog

Su tutta la regione, da alcuni giorni la qualità dell'aria è pessima, i livelli di polveri sottili sono alle stelle. Diverse le concause

Ancora non si sa se verrà dato il via libera ai tradizionali fuochi del giorno dell'Epifania. La qualità dell'aria sul nostro territorio sta registrando picchi di smog e polveri sottili superiori ai limiti consentiti. Anche a Udine, nelle tre stazioni di rilevazione Sant' Osvaldo, via Cairoli e via San Daniele, ci sono stati sforamenti nella giornata di ieri, lunedì 2 gennaio 2022.

Ma è da diversi giorni che viene monitorata la situazione. Le motivazioni sono molteplici. Prima fra tutte la mancanza di precipitazioni invernali. In secondo luogo l'accensione di caminetti e stufe. E terzo motivo la presenza dell'anticiclone africano che favorisce il cumulo di inquinanti nei bassi strati. Previsto l'arrivo di una perturbazione per il fine settimana ma non in tempo per pulire l'aria prima dei pignarul. Che restano appesi ad un filo anche se, pare, saranno confermati nonostante l'inquinamento proprio in virtù dell'arrivo della pioggia per sabato 7 gennaio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pignarul a rischio a causa dello smog

UdineToday è in caricamento