Fermano un camion e scoprono che trasporta 50mila euro di merce non commerciabile

Una pattuglia autostradale della Sottosezione Polizia Stradale di Palmanova ha controllato un autocarro con targa rumena: trasportava merce senza documenti

Nel furgone con 50mila euro di merce non commerciabile: fermati dalla Polizia stradale per ricettazione in due. Il fatto è accaduto ieri al casello di Porpetto.  Il mezzo era condotto da un uomo di 46 residente ad Arezzo, che aveva al suo fianco un 45: entrambi cittadini rumeni e quest’ultimo residente nel paese d'origine. Durante le operazioni di controllo, con una verifica documentale e oggettiva del mezzo e del suo carico, è emerso che il camion trasportava un quantitativo ingente di scatoloni di merce varia ma con il marchio di una nota catena di distribuzione sul territorio nazionale.

Le indagini

Gli agenti hanno verificato che il mezzo non aveva nessun documento attestante l’acquisto ed il trasporto. Grazie al personale della squadra di polizia giudiziaria, e con l’ausilio del responsabile regionale della catena di distribuzione, è stato appurato che tale merce non era commerciabile e che era sicuramente diretta ai loro magazzini e il cui valore ammontava a circa 50.000 euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il fermo

Visto che i due uomini fermati non erano in grado di fornire alcun documento attestante la proprietà del carico, questo è stato sottoposto a sequestro al fine di accertarne la reale provenienza. I due uomini sono così indagati a piede libero per il reato di ricettazione in concorso con persone al momento ignote, ma in corso di identificazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientro dalla Croazia, Fedriga apre ai tamponi al confine

  • Dalla grappa al gelato: il re friulano dei distillati realizza il suo sogno da 5 milioni di euro

  • Turismo, il Friuli Venezia Giulia è penultimo nella reputazione nazionale

  • Migranti, la rabbia del sindaco di Gonars: "Pago di tasca mia e li porto tutti a Palazzo Chigi"

  • Vacanze in Croazia, quello che si deve fare quando si rientra in Italia

  • Si rompe un appiglio e cade per cento metri: muore sul Monte Sernio un escursionista

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento