Cronaca

In auto a folle velocità: La Polizia Stradale pizzica due vetture sfrecciare a 200 km orari

17 le patenti ritirate sul territorio dell'ex Provincia di Udine, 73 le multe contestate a guidatori indisciplinati

Come per le altre edizioni, anche quest’anno la Polizia Stradale del Friuli Venezia Giulia, nella settimana dal 19 al 25 aprile 2021 ha partecipato all’’Operazione Congiunta Europea, denominata “Speed”, organizzata da Roadpol European Roads Policing Network.Lo scopo della campagna “speed” (velocità) è di contrastare efficacemente, su tutte le strade d’Europa, il pericolosissimo fenomeno dell’eccesso di velocità e di costruire una vera consapevolezza circa l’importanza della legalità e del rispetto delle regole. E’ bello pensare che, da Dublino a la Valletta, tutte le Polizie Stradali d’Europa siano concentrate su questo importantissimo obbiettivo comune. Come ampiamente noto e già ricordato, l’Istat ci dice che anche nel 2019 l’eccesso di velocità, dopo la distrazione, è la principale causa di incidenti stradali e di vittime. Inoltre, anche dove non risulta causa esclusiva dell’incidente stradale, la velocità eccessiva sempre e comunque ne aggrava le conseguenze a volte in modo fatale. Per questo motivo la Polizia Stradale, pur investendo enormi risorse in tema di educazione stradale e prevenzione, non potrà mai trascurare l’attività repressiva di questa pericolosissima condotta; gli automobilisti della nostra regione sono avvisati!

In Friuli Venezia Giulia

A tal fine, la Polizia Stradale ha predisposto, sull’interno territorio regionale l’effettuazione di mirati controlli della velocità. Le migliori risorse tecnologiche a disposizione degli Uffici della Polizia Stradale sono state messe in campo; dai classici autovelox e telelaser per il controllo a distanza della velocità eccessiva al sistema Provida, dispositivo montato su veicoli “civetta“ che consente il controllo di velocità ad l’inseguimento con videoripresa della condotta del conducente.  Ma non tutto dipende dalle macchine; la perizia e la professionalità degli agenti della Polizia Stradale è emersa soprattutto per ciò che riguarda il controllo della velocità dei mezzi pesanti. La lettura delle risultanze del cronotachigrafo, la scatola nera del camion, è possibile soltanto all’occhio esperto e preparato degli operatori della Polizia di Stato. Ebbene in 17 casi tali verifiche hanno comportato l’accertamento dell’eccesso di velocità da parte dei conducenti di veicoli commerciali. Ci sono stati anche episodi di assoluta gravità e mancanza di senso civico. In particolare, in località Palazzolo, è stata immortalata una Mercedes con targa romena che viaggiava a 197 km/h ed un’Audi con targa slovena a 189 km/h sul limite di 130 superando di oltre 40 km/h il limite previsto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In auto a folle velocità: La Polizia Stradale pizzica due vetture sfrecciare a 200 km orari

UdineToday è in caricamento