Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Ladre sorprese poco dopo il furto, arrestate dalla polizia

Gli agenti hanno rinvenuto all'interno dell'auto utilizzata per mettere a segno i colpi diversi monili in oro, contanti e oggetti atto allo scasso

Due giovani donne sono state arrestate in flagranza di reato di furto in abitazione dagli agenti della Squadra Mobile della polizia di Udine. In manette J.E. 23enne e M.V. 19enne, entrambe cittadine croate.

I fatti sono avvenuti lo scorso 10 dicembre: i poliziotti, presenti sul territorio per attività finalizzate a prevenire reati predatori, hanno notato una vettura segnalata come veicolo utilizzato per mettere a segno dei furti. A quel punto gli agenti della Mobile si sono appostati e hanno atteso di individuare gli utilizzatori del mezzo, parcheggiato nelle vicinanze di una palazzina collocata in via Cicogna. Le due ladre, poco dopo, hanno raggiunto la vettura e sono state bloccate e perquisite dalla polizia che ha rinvenuto diversi oggetti atto allo scasso, numerosi preziosi come bracciali, collane, orecchini e orologi, oltre a mille euro in contanti. A quel punto, per le due giovani sono scattate le manette e il trasporto al carcere di Trieste.

Successivamente si è appreso che una delle due ladre, J.E., era già destinataria di un ordine di carcerazione di oltre 2 anni per un reato analogo commesso nel 2015.

Nella giornata di ieri il Gip ha convalidato l'arresto, disponendo l'obbligo di dimora nel comune di San Donà di Piave, città dove le due donne risiedono all'interno di un campo nomadi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladre sorprese poco dopo il furto, arrestate dalla polizia

UdineToday è in caricamento