Cronaca San Rocco / Via Volturno

"Non sono ladri improvvisati", la Polizia sulle tracce degli assaltatori

La polizia scientifica e la squadra mobile sono all'opera già da questa notte per risalire all'identità dei malviventi che hanno fatto esplodere il postamat di via Volturno

All'opera le forze dell'ordine per risalire agli autori della tentata rapina avvenuta questa notte all'ufficio postale di via Volturno. Quando poco dopo le 2 è avvenuta l'esplosione, udita non solo dai residenti ma persino nella sede della Questura in viale Venezia, le chiamate al 112 si sono susseguite numerose. Sul posto sono giunte due volanti, oltre alla polizia scientifica e alla squadra mobile.

Gli agenti hanno raccolto diverse informazioni dai testimoni che hanno raccontato di aver visto quattro uomini incappucciati scappare a bordo di una berlina scura, a quanto pare un'Audi A6 vecchio modello, armati di armi metalliche da cantiere, evidentemente che dovevano servire per scardinare la cassetta del postamat contenente i soldi. Non c'è alcuna conferma che i malviventi fossero in possesso di armi: a quanto pare i ladri hanno agito con spranghe e lunghi bastoni per scassinare il postamat.

Da quanto dichiara la polizia di Stato, i ladri hanno provato a svolgere un lavoro di fino: non sono stati fatti danni strutturali e attorno allo sportello del postamat non c'è alcun graffio né piega. «Non è gente improvvisata», dichiarano gli agenti. I malviventi però non sono riusciti ad aprire la cassetta probabilmente perché l'esplosivo utilizzato è stato troppo poco. Dalle prime informazioni che giungono anche dallo stesso ufficio postale, sembra inoltre che non siano stati portati via contanti. Lo stesso personale dell'ufficio sta verificando se le banconote, ancora all'interno dell'impianto, siano state macchiate dal dispositivo che scatta in questi casi.

Le indagini

Già da questa notte la polizia è all'opera con l'unità scientifica per capire che tipo di esplosivo sia stato usato. La squadra mobile, nel frattempo, ha preso in mano gli atti per capire chi sia stato ad agire. Oltre all'ascolto dei numerosi testimoni, gli agenti verificheranno le immagini delle telecamere presenti in zona. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non sono ladri improvvisati", la Polizia sulle tracce degli assaltatori

UdineToday è in caricamento