menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Passeur arrestato a Tarvisio, usava un'utilitaria a nolo per non dare nell'occhio

Si tratta di un 56enne. L'uomo è stato condotto al carcere di via Spalato a Udine

Il 56enne italiano M.P. è finito in manette la scorsa notte a Tarvisio per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. L’uomo è stato arrestato dalla Polizia di frontiera. Con lui - in un’auto con targa italiana, in ingresso nel territorio nazionale dalla vicina Austri - un cittadino srilankese di 32 anni, sprovvisto di documenti di identificazione in corso di validità.I due sono stati accompagnati sgli uffici del Settore Polizia di Frontiera, dove prima è stata completata l’identificazione dello straniero.

Auto a noleggio

L’autovettura, una Daewoo Matiz grigia poi risultata a noleggio utilizzata per compiere il reato, è stata prima perquisita e poi posta sotto sequestro. «Un’autovettura utilitaria e oramai vetusta che difficilmente desta particolare attenzione sia per la difficoltà di effettuare grandi tratte con clandestini a bordo sia per le dimensioni ridotte, che non consentono di trasportare molti occupanti massimizzando così il guadagno» ha affermato il dirigente Giovanni Marruzzo, «tuttavia l’intuito e la perseveranza degli agenti in forza al Settore hanno consentito di individuare e arrestare il passeur».
Al termine degli accertamenti lo stesso è stato condotto al carcere di Udine a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, mentre il cittadino straniero è stato deferito in stato di libertà per l’ingresso illegale nello Stato e invitato a lasciare il territorio nazionale a seguito del decreto di espulsione emesso dal Prefetto di Udine.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Attualità

    Coronavirus, continuano a scendere ricoveri e isolamenti

  • Eventi

    Una stella per Palmanova, è in arrivo Ben Harper

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento