Stazione, rubano un cane fingendosi veterinari e bagarini sui biglietti del treno

La Polizia ferroviaria è intervenuta in diverse situazioni limite negli ultimi giorni

Chi brucia una corona d'alloro, chi ruba un cane fingendosi veterinario e chi effettua del bagarinaggio sui biglietti del treno. La polizia ferroviaria è dovuta intervenire in diverse situazioni negli ultimi giorni in stazione per tutelare la legalità.

Danneggiamenti

Individuato e denunciato dalla polfer l'autore di due episodi di danneggiamento aggravato. Qualche giorno fa aveva incendiato la corona d'alloro posta nella stazione  ferroviaria su una lapide commemorativa.

Furto di un cane

Identificati e denunciati anche due uomini e una donna,  responsabili di furto operato ai danni di un  senzatetto che aveva trovato rifugio per la notte all'interno della stazione ferroviaria. Tre soggetti, fingendosi veterinari e animalisti, avevano sottratto all'uomo un cucciolo di razza pitbull, fuggendo a bordo di un'auto. Sono in corso le attività necessarie al recupero dell'animale.

Bagarini

Intensificati i servizi in stazione per il contrasto delle violazioni sulla disciplina del commercio e del contrast all'accattonaggio molesto. Un uomo, con  precedenti di polizia, è stato sanzionato perché sorpreso a effettuare la vendita di diversi biglietti ferroviari a prezzo maggiorato, da lui stesso precedentemente acquistati.

Potrebbe interessarti

  • Cosa fare a Ferragosto a Udine e dintorni

  • Aloe vera: tutti i benefici della super pianta

  • Leva militare: come funziona a Udine

  • Parco avventura di Lignano Sabbiadoro: le attività per tutti

I più letti della settimana

  • Lignano, spruzzano spray al peperoncino al concerto

  • Scomparso da giorni un 38enne di Paularo, l'appello disperato della moglie

  • Incidente mortale in autostrada, perde la vita una donna

  • Cosa fare a Ferragosto a Udine e dintorni

  • Paularo, dopo una settimana l'uomo scomparso è tornato a casa

  • Allerta meteo, possibili temporali già da stasera: le previsioni

Torna su
UdineToday è in caricamento