Ricercato dalla polizia: un cittadino italiano è stato arrestato in Ungheria

L'uomo, che lavorava nel manzanese, dovrà scontare una pena di 4 anni e 10 mesi per reati in materia fallimentare

Personale della polizia di Stato, con il coordinamento della Procura della Repubblica di Udine e della direzione centrale della polizia Criminale, servizio per la cooperazione Internazionale di polizia, nella giornata del 21 ottobre, ha tratto in arresto un 51 enne cittadino italiano, condannato per reati in materia fallimentare.

I fatti

Nella giornata del 21 ottobre, la polizia ungherese ha dato esecuzione al mandato di arresto europeo, disposto a seguito dell’ordine di carcerazione emesso lo scorso aprile dalla locale Procura della Repubblica, nei confronti del 51 enne, Eros Costantini. Il connazionale deve scontare una pena di 4 anni e 10 mesi, emessa a seguito di una condanna del Tribunale di Udine, relativo al fallimento di una società, con sede societaria a Roma, e locali operativi nel manzanese, operante nell’ambito del commercio e produzione di sedie, di cui Costantini era rappresentante legale, unitamente altri due soggetti, anche loro condannati per i medesimi fatti. Le indagini compiute, hanno permesso di contestare i reati di bancarotta fraudolenta e semplice, per eventi occorsi nel 2011. Nel decorso mese di agosto, è  stato arrestato, sempre dalla Squadra Mobile, anche un'altro uomo destinatario anch’egli di un ordine per la carcerazione.  

A seguito dei provvedimenti di condanna e grazie alle lunghe ed articolate indagini è stato possibile rintracciare il condannato in Ungheria, nella città di Barcs, dove è stato arrestato in esito al dispositivo della Procura di Udine, che aveva provveduto alle incombenze relative alla predisposizione del mandato di arresto europeo. Sono in corso le procedure estradizionali a cura del Ministero di Giustizia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si getta nelle acque gelide del canale per salvare il suo labrador, è la compagna di mister Gotti

  • Scuole chiuse, niente eventi sportivi, musei e messe per una settimana: Friuli pronto a fermarsi completamente

  • Pagati per stare a letto 60 giorni a pochi chilometri dal Friuli, si cercano volontari

  • Coronavirus, altri 10 casi sospetti in Fvg. L'appello della Regione, se temete il contagio chiamate il 112

  • La scommessa di Alessandro: un'osteria nel cuore di Udine dove bere meno e meglio

  • Camminano per strada rientrando in albergo e gli arriva un secchio di urina in testa

Torna su
UdineToday è in caricamento