Poeti in festa: presentati i 3 finalisti del premio Castello di Villalta 2017

Festeggiati al castello i tre finalisti del premio 2017: domenica sera di parole, pensieri e versi con Serragnoli, Neri e Simoncelli 

Verso libero, preghiere, amori perduti, scenari di guerra, ma anche i dettagli della vita e del quotidiano: il confronto fra tre grandi nomi della poesia contemporanea, sollecitati da altri poeti a raccontarsi e a mettersi in discussione, puo' trasformarsi in una vera e coinvolgente 'jam session' senza confini, attraente e seduttiva per il pubblico, divertente innanzitutto per i protagonisti. E' accaduto nella serata di domenica al Castello di Villalta, dove si festeggiavano i tre finalisti dell'edizione 2017 del Premio Castello di Villalta: Giampiero Neri con Via Provinciale (Garzanti), Francesca Serragnoli con Aprile di là (LietoColle-pordenonelegge) e Stefano Simoncelli con Prove del diluvio (Italic).

Nel pomeriggio hanno ufficialmente incontrato la Giuria, composta da Antonella Anedda, Alberto Bertoni, Roberto Galaverni, Antonio Riccardi e coordinata dal presidente Gian Mario Villalta, proponendo letture e alimentando conversazioni lontane da formalismi e presunzioni tecniche, "capaci di esprimere un serio legame con la vita, con gli eventi comuni e con il destino individuale, proprio come le loro opere", ha sottolineato Gian Mario Villalta.  «Anche quest'anno – ha commentato la contessa Marina Gelmi di Caporiacco, promotrice del premio - abbiamo voluto confrontarci con le raccolte e le voci più originali e interessanti della stagione, e con tre protagonisti capaci di parlare intensamente ai lettori del proprio tempo».

Maestro in ombra della poesia di oggi, com’è stato definito, amatissimo dai poeti delle generazioni a lui successive, Giampiero Neri ci ha consegnato un nuovo, atteso capitolo del suo lavoro con Via provinciale, che riprende con sorprendente energia i temi, i luoghi e le figure dei libri precedenti, è un’opera intensa, perfetta, e testimonia senza dubbio la felicità creativa del suo autore. Aprile di là raccoglie e mette a fuoco il lavoro fin qui condotto da Francesca Serragnoli attraverso riviste, antologie e plaquette, svelando un itinerario di scrittura che procede per illuminazioni e sconfitte, scoperte ed esperienze, sempre profondamente radicate nel corpo e nella lingua, ma pure consapevoli di essere ostaggio della speranza. Prove di diluvio, di Stefano Simoncelli, è un libro compatto, intenso e (a dispetto del titolo minaccioso e attendista) pieno di vita vera. Lo stile è cauto, preciso, attento a evitare qualsiasi ridondanza retorica nella forma e nella sostanza; ma anche sommesso, tendenzialmente felino come suggeriscono l’allusione al gattino zoppicante e il titolo stesso del libro. L'appuntamento è ora per il mese di ottobre, quando il vincitore sarà proclamato e festeggiato nella accogliente cornice del castello di Villalta.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Poeti in festa a Villalta: presentati i tre finalisti del 2017-3

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • 10 luoghi particolari per scoprire una Udine insolita, poco conosciuta e bellissima

  • Il miglior frico del Friuli è in un bar della montagna

  • Alice, Viola e Jenny: le tre bellissime friulane in finale a Miss Mondo

  • Incidente mortale sulla strada Ferrata, tra Varmo e Morsano

  • Ex Cavarzerani, Fedriga: "Cacciateli subito". Si pensa a nuove aree di accoglienza

  • A Trieste "rischio" riammissioni in Slovenia, ecco perché i migranti arrivano a Udine

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento