rotate-mobile
Cronaca

Solo pochi posti per malati Covid negli ospedali di Udine

I dati dell'Azienda sanitaria tracciano una situazione ormai al limite, è probabile la chiusura di altri reparti e dell'attività chirurgica per fronteggiare l'emergenza

Con il numero di contagi sempre in crescita, i ricoverati per Covid stanno saturando la disponibilità di posti nei reparti sia al Santa Maria della Misericordia sia negli altri ospedali che fanno capo all'Asufc. Una situazione che ieri era ormai al limite e che potrebbe costringere a decisioni drastiche come cancellare tutte le attività chirurgiche non urgenti e chiudere altri reparti per riorganizzare il personale sanitario per l'assistenza ai nuovi posti letto Covid.

Udine

Ieri soltanto il reparto di Malattie infettive non era al pieno della sua capacità ricettiva: erano occupati 16 dei 19 posti a disposizione. Mentre nella Clinica medica, sempre del Santa Maria della Misericordia, tutti i 12 posti riservati ai malati Covid erano occupati. Tutto pieno anche in Terapia semi intensiva (12 su 12 gli occupati), lo stesso in Terapia intensiva (13 su 13) e nella Rsa del Gervasutta (24 su 24). Situazione stabile in Ginecologia-Ostetricia, con una paziente ricoverata su sei posti dedicati.

Palmanova

All’ospedale di Palmanova, l’altra struttura in provincia in cui si possono ricoverare pazienti positivi, si stanno pian piano riempiendo tutte le postazioni disponibili: siamo a quota 11 su 15. Da sottolineare che i posti Covid sono stati triplicati in settimana rispetto agli iniziali cinque assegnati venerdì scorso.

La situazione non appare tragica come a Trieste ma il perdurare di questa crescita constante di persone contagiate che necessitano il ricovero potrebbe far precipitare le cose da un giorno all’altro. C'è un piano di emergenza. Nel padiglione Scrosoppi del Santa Maria della Misericordia, infatti, sono stati ricavati 16 posti al piano terra e altri 12 al primo piano. L'attivazione di questa soluzione comporta una riorganizzazione del personale sanitario ma anche la chiusura di sale operatorie e reparti. Con la conseguenza che verranno rimandati interventi e ricoveri programmati da tempo, senza sapere cosa questo comporterà sulla salute delle persone che dovranno ancora attendere per curarsi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Solo pochi posti per malati Covid negli ospedali di Udine

UdineToday è in caricamento