Viale Firenze, due Platani avvelenati: danno da 16 mila euro

Vandali all'assalto delle due grandi piante vicino al Cimitero di San Vito. L'appello dell'assessore Pizza: "Aiutateci a trovare i responsabili"

Viale Firenze dovrà presto fare a meno di due alti platani che ornano e rinfrescano d’estate la via che da viale Venezia conduce all’ingresso monumentale del Cimitero di San Vito a Udine. Ignoti, infatti, hanno avvelenato due grandi essenze arboree che entro breve moriranno e dovranno dunque essere abbattute per evitare rischi di cadute.

Il Comune di Udine ha comunicato che prenderà provvedimenti, e la Polizia Locale procederà alla denuncia per danneggiamento contro ignoti e avviando tutte le indagini del caso.

La scoperta dell’avvelenamento è avvenuta grazie all’attento controllo degli uffici del Verde Pubblico che si occupano della manutenzione degli alberi in città. I tecnici, infatti, hanno recentemente notato il grave stato di deperimento fisiologico di due esemplari di platano facenti parte di uno dei filari di viale Firenze posti per la precisione di fronte ai civici 25 e 31. Fin da subito i tecnici hanno manifestato il sospetto che i due alberi fossero stati avvelenati con del diserbante, visto che le piante evidenziano delle foglie con palesi malformazioni, quali nanismo e ripiegamento a doccia dei margini, non ascrivibili ad alcuna delle patologie note per la specie, ma identificabili con i sintomi da intossicazione derivanti dal contatto con diserbanti di tipo ormonico, comunemente utilizzati nell’attività agricola.

Ad un’attenta analisi sono stati poi anche scoperti i fori attraversi i quali è stato iniettata una quantità ingente di diserbante tale da produrre seri e irreparabili danni alle piante che, come detto, dovranno essere abbattute poiché da qui a breve ne seguirà la morte. Anche l’Ersa, l’agenzia regionale per lo sviluppo rurale, interpellata sul sospetto avvelenamento, ha escluso la presenza di patologie, come ad esempio il cancro colorato del platano, confermando invece che lo stato di deperimento delle due essenze arboree è “compatibile con il non corretto impiego di principi attivi ad azione diserbante”.

L’assessore comunale all’Ambiente, Enrico Pizza, lancia un appello: “Esistono purtroppo diversi recenti precedenti di alberi avvelenati – spiega – . Nel caso specifico di viale Firenze, però, l’avvelenamento deve essere stato effettuato da esperti, visto che l’intervento è stato mirato, preciso e, purtroppo, efficace. Questo inclassificabile atto d’inciviltà si traduce anche in un danno economico alle casse del Comune e, quindi, per tutti gli udinesi visto che il valore patrimoniale e paesaggistico dei due platani non è certo irrisorio. Per questo motivo faccio appello a tutte le persone che possono avere informazioni e che possono aiutare le forze dell’ordine a smascherare i colpevoli rivolgendosi con fiducia al Comando di Polizia locale in via Girardini”.

Dalle schede tecniche di valutazione del danno preparate dagli uffici del Verde pubblico si evince che uno dei due platani, con una circonferenza del tronco di 2 metri, ha un valore di oltre 7 mila euro, mentre l’altro è grande ben 3,17 metri, vale addirittura 9 mila 119 euro. Secondo quanto annunciato dal Comune di Udine, La perdita dei due alberi, che dovranno ora essere abbattuti e rimpiazzati, costerà dunque alle casse comunali oltre 16 mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fvg con il fiato sospeso per il mini-lockdown, la lista dei comuni a rischio

  • Nuova ordinanza della Regione, ecco cosa non si può più fare

  • Schianto lungo la strada regionale: perde la vita una donna

  • Il Friuli Venezia Giulia rischia la zona rossa

  • Niente mini zone rosse, Fedriga fa dietro front: si ai tamponi per tutti

  • Coronavirus, cala il numero dei tamponi ma sale la percentuale di contagiati in Fvg

Torna su
UdineToday è in caricamento