menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Udine brucia. Ieri a fuoco cassonetti in 3 vie della città

Il piromane sfida Udine. La cronaca della notte del venerdì Santo ha visto tre focolai in tre diversi punti della città con la solita metodologia adottata dal presunto piromane. Colpiti i cassonetti di via Cicogna, via Bassi e via Natisone. Una persona è stata vista rovistare nei cassonetti

Ieri notte altri 3 distinti focolai hanno danneggiato i cassonetti di tre vie diverse della città: via Cicogna, via Bassi e via Natisone. La metodologia utilizzata è sempre la stessa. Il presunto piromane, sempre che si tratti di una sola persona, ha dato fuoco con la medesima modalità degli ultimi mesi. In pochissimo tempo, infatti, sono divampate le fiamme prima nella parallela di via Gemona, in via Cigogna, poi in via Bassi, la via della sede della Cgil, e infine in una laterale di via Cividale, in via Natisone.  Questa volta però è spuntato un testimone, una persona che ha visto un uomo rovistare in un cassonetto e, subito dopo, allontanarsi in bici. Per fortuna l'intervento dell'autopompa dei vigili del fuoco ha scongiurato per l'ennesima volta danni peggiori a cose e persone nelle vicinanze dei focolai.

Da inizio anno, lo ribadiamo, il piromane ha già bruciato quasi una sessantina di contenitori, per un danno alla comunità di oltre 20mila euro. Oramai, sia per le autorità che per le forze dell'ordine, questa è diventata un'emergenza da risolvere al più presto con l'aiuto di chiunque abbia informazioni utili in merito.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, in Fvg 267 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento