Il 2016 «sarà una buona annata» in base al pignarûl di Tarcento

Lo afferma il "Vecchio Venerando", che ha interpretato in maniera favorevole la direzione del fumo dopo l'accensione del falò epifanico

Foto di Brigitta Bientinesi

«Sarà una buona annata, con un po' di sacrificio». E' questo il responso, decisamente positivo, del Vecchio Venerando dopo l'accensione del Pignarûl Grant a Coja di Tarcento. Il fuoco «si è sviluppato bene, non va a est» ha decretato il Venerando, Giordano Marisiglio, leggendo nel fuoco un segnale favorevole per l'anno che si è appena aperto.

IL PIGNARÛL DI MAJANO. Letti i buoni presagi, il Vecchio Venerando ha annunciato che si recherà a Magnano in Riviera, dove alcuni vandali hanno incendiato il pignarûl poco dopo la mezzanotte passata. Il rogo è stato spento dai Vigili del fuoco, ed è partita una gara di solidarietà che ha impegnato tutta la comunità e i pignarulars di Tarcento per ricostruire la pira epifanica e accendere il fuoco come da tradizione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si getta nelle acque gelide del canale per salvare il suo labrador, è la compagna di mister Gotti

  • Scuole chiuse, niente eventi sportivi, musei e messe per una settimana: Friuli pronto a fermarsi completamente

  • Pagati per stare a letto 60 giorni a pochi chilometri dal Friuli, si cercano volontari

  • Coronavirus, altri 10 casi sospetti in Fvg. L'appello della Regione, se temete il contagio chiamate il 112

  • La scommessa di Alessandro: un'osteria nel cuore di Udine dove bere meno e meglio

  • Camminano per strada rientrando in albergo e gli arriva un secchio di urina in testa

Torna su
UdineToday è in caricamento