Le immagini dei pignarûl in Friuli. Un ferito a Tarcento

Le immagini più belle dei falò epifanici accesi durante la notte del 6 gennaio inviateci dai lettori. Si segnala purtroppo l'incidente accaduto a Borgo Erba, a Tarcento, dove un palo incandescende ha colpito un ragazzo ferendolo

Nell'immagine il pignarul di Magnano in Riviera

Numerosi i pignarûl accesi durante la notte del 6 gennaio 2017. Prima di proporvi la gallery con le immagini inviateci dai nostri lettori, segnaliamo quanto accaduto nel Borgo Erba, a Tarcento, dove uno dei pali utilizzati per sostenere il covone del pignarul, è rovinato a terra, infuocato, addosso ad un ragazzo.  Il giovane, un 25enne di Tricesimo, è stato prontamente soccorso dagli amici che hanno chiamato il 118. L'incidente è avvenuto verso le le 20.30 e sul posto è subito giunta un'ambulanza che ha trasportato il giovane in ospedale con ustioni ad un fianco e a un piede.

Il Pignarûl, chiamato a seconda la zona anche Panevin, Foghere, Fogoron, Fogaròn, Foghera, Fugarizze, Boreòn, è uno dei più antichi riti friulani, le cui origini si perdono nella notte dei tempi. Nonostante la cristianizzazione, questa usanza non si è persa, anzi persiste attraverso i secoli giungendo fino ai giorni nostri praticamente immutata. ll suo significato è da ricercare negli antichi riti propiziatori e di purificazione celtica. In molti casi le ceneri venivano poi sparse nei campi proprio per allontanare maledizioni e garantire, al contrario, abbondanti raccolti. Il fuoco, dunque, simbolo di purificazione e di rinascita a nuova vita. La direzione che prende il fumo, una volta acceso il pignarûl, non è indifferente. Un antico proverbio friulano narra:

se il fum al va a soreli a mont, cjape il sac e va pal mont; se il fum invezit al va de bande di soreli jevât, cjape il sac e va al marcjât. Così tradotto: se il fumo va a occidente, prendi il sacco e va per il mondo; se il fumo invece va a oriente, prendi il sacco e va al mercato. La direzione del fumo, quindi, è indicazione di un buono o cattivo anno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prova la moto da cross in cortile e perde la vita

  • Un malore improvviso la stronca a 31 anni, muore giovane mamma

  • Nuovo test per il coronavirus: la scoperta all'ospedale di Udine

  • Le fabbriche riaprono in deroga e i sindacati insorgono: proclamato lo stato di agitazione

  • Fingono di pagare la piscina ma incassano davvero il resto, denunciate per truffa

  • Al supermercato con naso e bocca coperti, l'ultima ordinanza di Fedriga

Torna su
UdineToday è in caricamento