rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca

Picchia e rapina la compagna, rintracciato in Francia

Un 45enne dovrà scontare oltre cinque anni di carcere per una serie di condanne rimediate in seguito ad atti di prevaricazione nei confronti della donna con cui si frequentava

Numerosi atti di violenza — fisica e verbale — nei confronti della convivente in due episodi. Il primo si verificò il 19 marzo del 2010 a Udine. La donna, di alcuni anni più giovane, denunciò quanto accaduto e la successiva attività investigativa degli uomini della Questura cittadina portò a documentare con precisione tutti i fatti descritti.

Violenza

L’altro episodio invece, avvenne il 4 ottobre 2011, sempre in città, quando l’uomo — dopo un diverbio con la donna per futili motivi — picchiò la malcapitata, strappandole la borsetta per poi darsi alla fuga. Immediatamente il soggetto venne raggiunto da una pattuglia della Polizia di Stato, che lo arrestò. Per queste ragioni il soggetto in questione — Jean Christophe Bobongo (oggi 45enne), cittadino centroafricano — ricevette due condanne nel 2017 da parte del Tribunale di Udine che cumulate arrivano a cinque anni, un mese e 10 giorni di reclusione.

In carcere

Bobongo non ha finora passato nemmeno un giorno in carcere. Nella giornata di ieri però la Squadra Mobile di Udine, in collaborazione con la Polizia di Frontiera di Roma Fiumicino, ha rintracciato il condannato in Francia e lo ha riportato in Italia, accompagnarlo al carcere di Civitavecchia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia e rapina la compagna, rintracciato in Francia

UdineToday è in caricamento