rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca

Picchia, perseguita e sequestra la ex, donna segregata in casa per ore

Denunciato per lesioni personali aggravate, sequestro di persona, atti persecutori ed estorsione un 43enne residente a Majano. La tremenda notizia arriva a soli tre giorni dalla Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne del 25 novembre

Da ex fidanzato a orco. Da anni perseguitava la sua ex compagna costringendola a vivere in un perenne stato di terrore. La verità è venuta a galla solamente nelle ultime ore, dopo che la vittima 32enne è stata accolta al pronto soccorso in seguito alle ennesime brutali angherie subite. Protagonista di questa ennesima vicenda che parla di violenza sulle donne e di un malcelato  "diritto medievale di possesso" è un 43enne cittadino rumeno, residente a Majano. 

L'ultimo atto

Negli scorsi giorni l'orco sarebbe andato a casa della sua ex convivente e, dopo averla brutalmente percossa, l’avrebbe segregata in casa per diverse ore. Una volta liberata, la vittima, connazionale dell'uomo, si sarebbe recata presso un nosocomio friulano per farsi medicare e qui si sarebbe sfogata con il personale medico. Presso la struttura ospedaliera le sono quindi stati diagnosticati svariati giorni di prognosi e sono state attivate le procedure che hanno attivato le forze dell'ordine.

Le accuse

La vicenda, dai dettagli ancora frammentari, ha portato i carabinieri della Stazione di Majano a denunciare in stato di libertà il 43enne. Le ipotesi di reato sono per lesioni personali aggravate, sequestro di persona, atti persecutori ed estorsione continuata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia, perseguita e sequestra la ex, donna segregata in casa per ore

UdineToday è in caricamento