Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca Centro / Piazza Antonio Belloni

Un nuovo faggio in piazzetta Belloni per placare le polemiche

Diventa un simbolo l'albero piantato nell'area verde ad un passo da palazzo D'Aronco

piazzetta Belloni

Piazzetta Belloni, zona di passaggio tra piazza Duomo e piazza Libertà, torna ad essere un piccolo angolo di verde in pieno centro. Ripulita e riqualificata, con una rampa che garantisce l'accesso ai disabili, è diventata più ampia e luminosa. Allo studio anche la piantumazione di arbusti e siepi adatte al nuovo assetto della zona. Fa bella mostra di sè un giovane faggio. Il segno di pace tra il sindaco Pietro Fontanini e la società responsabile dei lavori Rizzani De Eccher.

I fatti

A febbraio di quest'anno esplodono le polemiche per il taglio di tre alberi nella piazzetta. Oltre ad un faggio vengono eliminati  due pini per permettere la prosecuzione dei lavori di palazzo Eden e la realizzazione della zona di accesso per i diversamente abili. All'epoca, l'opinione pubblica e le opposizioni si scagliano contro l'amministrazione cittadina accusandola di non aver tutelato il verde di pregio della zona. Di fronte a queste accuse, il primo cittadino Pietro Fontanini non ci sta e chiede spiegazioni in merito alla società costruttrice. Nel mentre, però, il vice sindaco Michelini sottolinea come gli alberi fossero stati sacrificati solo per permettere l'abbattimento delle barriere architettoniche. Alla fine, si trova un accordo ad integrazione del precedente che prevedeva il ripristino totale dei giardini di palazzo Morpurgo. Per questo è stato piantato un giovane faggio, a parziale risarcimento dell'eliminazione dei tre alberi.

Le dichiarazioni

"La natura è stata rispettata, piazzetta Belloni è diventata ancora più bella. Ora possiamo riconsegnare questi spazi alla cittadinanza. Speriamo che le polemiche non proseguano perché è evidente, per chiunque passi di qui, che la piazzetta è stata riqualificata, è più ariosa e luminosa." ha sottolineato Pietro Fontanini, sindaco di Udine. "Al netto delle polemiche, la collaborazione tra amministrazione pubblica e la società che ha fatto i lavori, è stata proficua e questi sono i risultati."
"Lo spazio è piccolo, forse bisognerebbe ripensarlo perché gli alberi monumentali non sembrano essere adatti al luogo – si auspica Giovanni Ciaravola, consigliere delegato Iride –  renderlo più adatto e fruibile, in linea con i giardini di Palazzo Morpurgo. Spero che l'amministrazione, nell'ambito della gestione del verde, possa fare anche questo tipo di riflessione. Ma mi preme sottolineare che, per questo progetto, la collaborazione, dopo piccole iniziali incomprensioni, è stata davvero aperta e leale." Quello che è certo, è che il Comune prosegue con la sua campagna green puntando ad avere tre alberi piantati ogni albero abbattuto da qui al 2023, tra boschi urbani e ripristino delle aree verdi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un nuovo faggio in piazzetta Belloni per placare le polemiche

UdineToday è in caricamento