Pezzo di plastica nell'omogeneizzato di una neonata di Pavia di Udine

Il fatto è stato denunciato dalla mamma della bambina ed è stata aperta un'inchiesta a Milano

Si è accorta dall'espressione stranita della figlia, di 6 mesi, che in quel vasetto di omogeneizzati che la piccola stava mangiando c'era qualcosa che non andava. Solo la prontezza della madre ha evitato che la neonata ingerisse un "corpo estraneo", ossia un pezzetto di meno di un centimetro, probabilmente di materiale plastico, che sarebbe stato mischiato all'interno dell'alimento.

Gli sviluppi

La donna, che risiede a Pavia di Udne, ha subito sporto denuncia al Nas dei carabinieri e, dato che l'azienda produttrice ha sede legale nel capoluogo lombardo, gli atti sono stati trasmessi per competenza alla Procura della Repubblica Milano, che ha aperto un'inchiesta. Va precisato che la donna ha dichiarato di aver mischiato l'omogeneizzato ad un altro preparato, ma si è detta sicura che il corpo estraneo fosse all'interno del prodotto comprato. L'omogeneizzato è stato prodotto in Polonia. Le scorte in vendita nel supermercato dove la mamma ha acquistato il prodotto sono state sequestrate.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quali patenti servono per guidare le macchine agricole?

  • Tira un pugno in faccia ad una donna incinta e fugge, sconcertante episodio a Friuli Doc

  • Provoca i giocatori dell'Udinese, scatta il parapiglia e poi scappa

  • Violento schianto in A34, muore bimba di quattro mesi

  • I migliori ristoranti dove mangiare pesce a Udine secondo TripAdvisor

  • Scontro in A4, 23enne udinese incastrato nell'abitacolo di un'auto

Torna su
UdineToday è in caricamento