menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Petardo in campo, arriva il Daspo nel Campionato Carnico

Il provvedimento è stato adottato nei confronti di un 48enne tifoso del Fusca. L'uomo aveva cercato di far perdere le proprie tracce, ma è stato individuato dagli inquirenti

Il Daspo, il divieto di accedere alle manifestazioni sportive - tocca anche il campionato Carnico. Un tifoso del Fusca - per tre anni - non potrà avere accesso ai luoghi dove si terranno avvenimenti sportivi, ai parcheggi e ai luoghi di transito di tifosi e atleti. In più, nelle quattro ore antecedenti e seguenti gli eventi sportivi, dovrà tenersi lontano almeno 500 metri dai luoghi menzionati. Il provvedimento è stato adottato dal Questore di Udine in seguito a un episodio che si è verificato lo scorso 15 giugno, in occasione del match tra Cavazzo e Fusca.

Il protagonista della vicenda, il 48enne G.L., ha lanciato un petardo in campo dopo un gol della sua squadra, facendo così in modo che il portiere avversario fosse costretto a ricorrere alle cure ospedaliere a Tolmezzo a causa dello stordimento, e che l’arbitro accusasse alcuni disturbi ai timpani. Dopo il fatto aveva “tagliato la corda”, ma le indagini del commissariato di Tolmezzo e della Digos hanno fatto chiarezza sui fatti. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento