Interruzione di pubblico servizio: indagati e perquisiti i militanti di CasaPound

Sono in tutto 12 le persone finite nel registro degli indagati: perquisite abitazioni e auto dove sono stati sequestrati abiti e dispositivi elettronici

Il blitz dei militanti di Casa Pound in Consiglio regionale

La Digos è entrata nella sede di Casa Pound di Trieste e sta effettuando indagini e perquisizioni anche nelle abitazioni di 12 militanti della tartaruga crociata. L'operazione è cominciata ieri dopo che è stata aperta un'inchiesta sull'irruzione dei militanti in Consiglio Regionale durante il dibattito sul piano immigrazione. A finire sul registro degli indagati, quindi, sono 12 persone.

L'operazione

In totale sono 12 le perquisizioni messe in atto, di cui una a Udine: sotto la lente non solo la sede triestina del movimento di estrema destra, ma anche abitazioni e automobili per cercare di risalire all'identità precisa di tutte le persone che hanno partecipato all'incursione. Sono stati così sequestrati vestiti, pc, telefoni e dispositivi elettronici per ricostruire tutti i fatti legati all'irruzione.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm e spostamenti verso i congiunti fuori regione: cosa succede dal 16 gennaio

  • Il Fvg è arancione: ecco tutte le regole in vigore da domenica 17

  • Verso la zona arancione: cosa cambia in Friuli Venezia Giulia e da quando

  • La "nuova era" finisce presto, stop alla produzione della birra friulana Dormisch

  • Coronavirus in Fvg, 20 vittime e 739 ricoveri: numeri drammatici

  • Casa completamente a fuoco in zona Udine Nord

Torna su
UdineToday è in caricamento