Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca

Interruzione di pubblico servizio: indagati e perquisiti i militanti di CasaPound

Sono in tutto 12 le persone finite nel registro degli indagati: perquisite abitazioni e auto dove sono stati sequestrati abiti e dispositivi elettronici

La Digos è entrata nella sede di Casa Pound di Trieste e sta effettuando indagini e perquisizioni anche nelle abitazioni di 12 militanti della tartaruga crociata. L'operazione è cominciata ieri dopo che è stata aperta un'inchiesta sull'irruzione dei militanti in Consiglio Regionale durante il dibattito sul piano immigrazione. A finire sul registro degli indagati, quindi, sono 12 persone.

L'operazione

In totale sono 12 le perquisizioni messe in atto, di cui una a Udine: sotto la lente non solo la sede triestina del movimento di estrema destra, ma anche abitazioni e automobili per cercare di risalire all'identità precisa di tutte le persone che hanno partecipato all'incursione. Sono stati così sequestrati vestiti, pc, telefoni e dispositivi elettronici per ricostruire tutti i fatti legati all'irruzione.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Interruzione di pubblico servizio: indagati e perquisiti i militanti di CasaPound

UdineToday è in caricamento