menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aveva evirato l'amico, chiesta la perizia psichiatrica

La decisione nei confronti di una donna brasiliana che aveva amputato l'organo sessuale a un ragazzo di 25 anni. L'avvocato fa sapere che chiede notizie del giovane

Nella giornata del 1 febbraio, in via Maniago a Udine, aveva evirato un amico: a distanza di circa 20 giorni il giudice ha disposto l'incidente probatorio. La decisione è stata presa nei confronti di una trentunenne brasiliana residente a Tavagnacco che, dopo avere invitato l'amico nell'abitazione, lo aveva amputato mandandolo in urologia: il giovane era stato sottoposto a intervento chirurgico di ricostruzione.

Lei, invece, è tuttora controllata nel reparto di Psichiatria all'Ospedale di Udine. Il Messaggero Veneto, attraverso l'avvocato Emanuele Iuri, rivela che la donna chiede notizie sulle condizioni del ragazzo. 

Nei confronti della brasiliana si ipotizza il reato di lesioni gravissime.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Attualità

Coronavirus, 12 i decessi, calano i ricoveri e le terapie intensive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento