menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pedofilia: arrestato commerciante residente a Lignano Sabbiadoro

L'uomo avrebbe adescato dei minorenni davanti a una scuola del pordenonese, con la scusa di offrire loro dei lavori. Li avrebbe successivamente pagati per comprare il loro silenzio sulla vicenda

Un 52enne venditore ambulante, di vestiti, originario della Puglia e da oltre 30 residente a Lignano Sabbiadoro, è stato arrestato dai carabinieri di Aviano in esecuzione di una misura di custodia cautelare per violenza sessuale aggravata, disposta dal GIP del tribunale di Udine Paolo Lauteri su richiesta del pm Annunziata Puglia.

L'uomo è accusato di avere avvicinato tre minorenni davanti a una scuola superiore nel pordenonese e con la scusa di offrire loro dei lavori di trasloco li avrebbe indotti a seguirlo a Lignano, dove avrebbe compiuto degli abusi contro di loro.

CIVIDALE: SFUGGE ALL'ORCO E LO FA ARRESTARE

In alcuni casi, secondo quanto si è appreso, avrebbe anche pagato gli adolescenti in cambio del loro silenzio con cifre che vanno dai 100 ai 200 euro. I fatti risalirebbero ai primi mesi dell'anno. L'uomo, molto conosciuto a Lignano dove vende abiti in spiaggia e lavora come rigattiere, è stato sottoposto oggi a interrogatorio di garanzia. Alla presenza dell'avvocato d'uffico, si è avvalso della facoltà di non rispondere.

Secondo gli inquirenti l' uomo si assicurava la fiducia di giovani maschi minorenni con regalie in denaro o indumenti, inducendoli poi ad avere rapporti sessuali - non completi-. Sono 4 i casi accertati, ma le indagini proseguono per accertarne eventuali altri. I giovani erano così da lui indotti alla prostituzione.

L'uomo, oltre al reato di violenza sessuale, è accusato di tentata induzione alla prostituzione e atti osceni in luogo pubblico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento