menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Paziente spacca il naso al medico e aggredisce le infermiere

Panico al centro salute mentale di Tarcento. L'intervento dei carabinieri ha scongiurato che la situazione peggiorasse

Arrestato per l’ipotesi di reato di lesioni gravi un 41enne di nazionalità italiana, residente nella zona di Tarcento, dopo aver scatenato il panico al centro di salute mentale della cittadina ai piedi delle valli del Torre. L'episodio nella giornata di lunedì.

L'aggressione

Il soggetto, in cura già da tempo nella struttura, si è rifiutato di sottoporsi alla terapia quotidiana. Per manifestare il suo dissenso ha rotto il naso a uno degli psichiatri del centro - sferrandogli un pugno in pieno volto - e aggredito alcune infermiere con calci e schiaffi. Non pago di quanto combinato fino a quel momento il paziente ha chiuso a chiave le sue vittime, dopo che queste si sono rifugiate in alcune stanze per proteggersi da lui. Nel frattempo, vista la baraonda creatasi, le altre persone presenti hanno avvertito i carabinieri, che sono intervenuti e hanno bloccato l’uomo. 

Gli esiti

La prognosi ospedaliera per quello che riguarda lo psichiatra, che ha riportato la frattura del setto nasale oe delle ferite al volto, parla di una guarigione possibile in 25 giorni. Le infermiere hanno invece rimediato delle contusioni ad arti inferiori e superiori, considerate guaribili in pochi giorni. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Chi può prenotare il vaccino? L'elenco completo delle categorie

Attualità

Tutti a vaccinarsi, mega coda in Fiera a Udine

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento