menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parcheggio piazza Primo Maggio: il Pd incontra i cittadini contrari

Il Comune e i politici favorevoli all'opera spiegano ai cittadini l'utilità della nuova opera. "Serve a promuovere il centro storico". L'incontro si è trasformato in un acceso dibattito e domani iniziano i lavori

La Giunta comunale scende in piazza per spiegare perché il parcheggio di piazza Primo Maggio va fatto. "E' un'opera per promuovere il centro storico". Sabato mattina il segretario del Pd udinese Hosam Aziz, i capogruppo di Pd Pierenrico Scalettaris e del Sel Andrea Sandra si sono trovati in piazza insieme a gli assessori Federico Pirone, Antonella Nonino, Cinzia del Torre, il vicepresidente del consiglio comunale Franco Della Rossa e il consigliere regionale Vincenzo Martines, in risposta al presidio permanente dove da giorni alcuni cittadini fanno si danno il cambio per raccogliere firme e dire no all'opera da 11 milioni di euro.

I politici hanno spiegato che si tratta di un'opera indispensabile per valorizzare le strade vicine, come via Mercatovecchio, via Portanuova e la stessa piazza Primo Maggio, aree della città che hanno bisogno di essere animate. L'incontro di ieri si è trasformato in un acceso dibattito tra i rappresentanti del Comune e del Pd cittadino e i contrari al parcheggio, del Comitato Zardingrant che finora ha raccolto più di 800 firme tra i passanti.

Intanto domani, lunedì, inizieranno i lavori per la mega-opera che tra due anni sarà in grado di dare alla città 470 posti auto in più. Di fatto la protesta dei cittadini non fermerà il progetto, commissionato dalla Ssm e realizzato dall'impresa Vidoni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, in Fvg 267 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento